AMPLIFON

IdroFer

IMMOBILGEST

Palazzo Dogana



 




AGROPOLI, MUNICIPIO OLTRE 100 MILA EURO PER I RIMBORSI DI INCIDENTI STRADALI

AGROPOLI STRADAAGROPOLI. La mancata manutenzione della viabilità del territorio del comune di Agropoli costa caro all’Ente e ai cittadini. Il Consiglio comunale nei giorni scorsi ha infatti approvato debiti fuori bilancio pari a circa 108mila euro derivanti da sentenze del giudice di pace e del tribunale di condanna al risarcimento danni da insidia stradale. Sono stati circa 30 i contribuenti che, a causa del manto stradale dissestato, hanno subìto incidenti e hanno fatto causa all’Ente, responsabile della mancata manutenzione stradale, riuscendo a ottenere riconoscimento del danno. In questi casi, oltre al risarcimento del danno e degli interessi, il Comune è tenuto a pagare i legali di chi cita in giudizio l’Ente e i legali che esso stesso incarica per la difesa. E sebbene l’amministrazione comunale continui ad eccepire che i risarcimenti si sono sensibilmente ridotti rispetto agli anni precedenti, mantenere le strade in condizioni maggiormente degne potrebbe significare azzerare il contenzioso e magari spendere tali fondi per cause diverse e più nobili.Da tempo la giunta guidata dal sindaco Alfieri ha approvato il progetto esecutivo relativo agli interventi di messa in sicurezza della viabilità comunale mediante il rifacimento del manto stradale di vari tratti. È attesa la gara di appalto per l’importo di 500mila euro, di cui 415.198,02 per lavori e compresi gli oneri per la sicurezza, e 84.801,98 per somme a disposizione. L’intervento verrà finanziato mediante un mutuo da contrarre con la Cassa depositi e prestiti.Alcune strade del territorio comunale, così come specificato nel provvedimento stesso di approvazione del progetto, «versano in pessimo stato di manutenzione e la situazione si è pesantemente aggravata con le piogge copiose dell’inverno trascorso». Considerato che le strade presentano «in molti punti un livello di degrado tale per il quale non è più possibile un intervento efficace di manutenzione ordinaria, l’ufficio tecnico ha individuato alcuni interventi prioritari, anche in base alle richieste che provengono dalla cittadinanza e alle segnalazioni da parte dell’amministrazione comunale stessa».In molti casi i problemi si sono riscontrati dopo gli interventi di messa in opera, da parte delle diverse ditte, delle tubature del gas metano, delle fibre ottiche e in ultimo per i lavori di rifacimento delle opere fognarie. Per questo motivo sono la maggior parte delle arterie cittadine a versare in uno stato di degrado, con buche e dislivelli. Tra le più colpite risultano via Risorgimento, via Croce, via Alighieri, via De Gasperi, le strade nei pressi del centro cittadino, via Pio X, via Taverne, viale Lombardia, via della Libertà, località Moio, via Belvedere, via Torretta, località Madonna del Carmine, località Mattine, località Frascinelle, e via San Francesco. A queste, che sono anche quelle maggiormente trafficate, se ne aggiungono altre, più periferiche, che richiedono manutenzione ormai da diversi anni.Andrea Passaro

EBOLI,IL SENATORE CARDIELLO MINACCIATO DI MORTE

senEBOLI. Il senatore Franco Cardiello (Forza Italia) minacciato via mail. Cardiello, membro della commissione Giustizia, ha immediatamente sporto denuncia ai carabinieri. le minacce di “morte” sono state estese anche alla famiglia. Il figlio Damiano è capogruppo di Forza Italia a Eboli e si è speso in varie vicende oltre alla questionesicurezza.  Del caso se ne occuperà la polizia postale. Intanto il senatore ha commentato l’accaduto, spiegando: “Vado avanti non mi lascio certo intimorire. La battaglia di Legalità e trasparenza, oltre a quella per la sicurezza, sono indispensabili per garantire serenità ai cittadini”.Antonio Elia

FABIOLA LONGO DI CAPACCIO PAESTUM UNICA SALERNITANA A VENEZIA PER UN VOLTO PER FOTOMODELLA

Fabiola Longo 16 anni di Capaccio Paestum e modella della Sicignano Emanule management  è l’unica salernitana ad essere stata scelta per la finale di Venezia  in Un volto per fotomodella. Bella affascinante ed elegante Fabiola Longo è stata votata con il massimo dei voti.Il concorso delle Miss più belle d’Italia ha  fatto tappa a Telese  Terme. Il tour campano del ‘Premio alla Moda Un volto per fotomodella’ è arrivato alla finale regionale del 27 agosto nella cittadina termale, dove si è tenuta  la finale regionale.Si tratta della trentaduesima edizione della rassegna di moda e bellezza ideata da Dino e Massimo Civale. Tutto ha avuto inizio nel 1985. A Nocera Inferiore (Sa).A Telese Terme sono state selezionate le quattro Miss che rappresenteranno la Campania alla finale nazionale di Venezia in programma dall’8 al 10 settembre 2016.

CAMPAGNA VILLAGE UN SUCCESSO ANNUNCIATO


Boom di presenze alla quarta edizione del Campagna Village. Il più grande evento di fine estate, si è concluso ieri sera in piazza Mercato al Quadrivio di Campagna. Uno straordinario successo, e si pensa già alla quinta edizione. La mission era quella di avvicinare i bambini e le loro famiglie, e l’obiettivo è stato centrato. Migliaia infatti i partecipanti ai laboratori ed ai cooking show. I bambini hanno infatti imparato a creare una pizza, a preparare il gelato, ed addirittura mozzare una mozzarella. Inoltre i contest presentati dall’ideatore e direttore Artistico, Alfonso Paoletta, con la giornalista e conduttrice tv Maria Rosaria Sica, hanno attirato giovanissimi e non, che sono rimasti incantati dal format ” Dolcezze in Village” a cura di Molini Pizzuti e Centrale del Latte, e poi Sport Art. Tanto divertimento in questi tre giorni anche grazie a 15 games, paintball, tiro con l’arco ed a segno, campi di beach volley e soccer, street soccer, calcio balilla umano, arrampicata, baby pesca, agility dog, bike trial, passeggiata a cavallo, l’arrampicata con ponte tibetano,esibizioni, spettacoli dal vivo con artisti di strada. Il direttore Artistico ed Ideatore del Campagna Village, Alfonso Paoletta ha commentato:<<La quarta edizione del Campagna Village è stata un grande successo, oltre le nostre aspettative. Abbiamo lavorato duramente per offrire a Campagna e al territorio tre giorni di divertimento, sport, enogastronomia, cultura, musica. Tre giorni molto intensi, tre giorni durante i quali non ricordiamo di essere addirittura andati a dormire: la gioia dei bambini e di tutti sono comunque il miglior premio per il nostro lavoro. Campagna Village non è solamente i tre giorni al Quadrivio, Campagna Village è duro lavoro, un lavoro che inizia molto tempo prima. Adesso, archiviata questa quarta edizione, stiamo già lavorando alla quinta edizione, sempre con un solo obiettivo: realizzare un evento dedicato ai bambini e alle loro famiglie, un evento che sia di valorizzazione per il territorio. Grazie a tutto lo staff e a tutti coloro che hanno reso possibile il Campagna Village>>

SALERNO,GIOVANE RAGAZZA INVESTITA SUL LUNGOMARE CONDIZIONI CRITICHE

Incidente_Lungomare_Tafuri_SmartUn drammatico incidente stradale si è verificato nella tarda serata sul Lungomare Tafuri a Salerno. Una giovane ragazza è stata investita e centrata in pieno da una Smart mentre si accingeva ad attraversare la strada nei pressi del Grand Hotel Salerno. Violentissimo l’impatto con la vettura che viaggiava in direzione nord verso Piazza della Concordia: nell’urto il parabrezza del veicolo è andato completamente distrutto. La giovane è stata trasportata in codice rosso all’Ospedale di Via San Leonardo dove versa in gravi condizioni ed in prognosi riservata. Sul luogo sono intervenute le forze dell’ordine, Polizia e Carabinieri, per eseguire i rilievi del caso.FONTE SALERNONOTIZIE.IT

SALERNO,DUE BARCHE PRENDONO FUOCO NEL PORTO

Incendio_Barche_porto_10Un incendio di vaste dimensioni si è sviluppato nella tarda serata all’interno del Molo Manfredi nel Porto di Salerno. Poco prima di mezzanotte due grosse imbarcazioni ormeggiate nei pressi dei Pontili Ventura a poca distanza dalla stazione marittima di Salerno, hanno preso fuoco. Le fiamme si sono sviluppate a bordo di una grossa imbarcazione, uno Yatch di 25 metri, che in poco tempo è stato avvolto completamente dalle fiamme con l’incendio che rapidamente si è propagato ad un altro natante altrettanto grande ormeggiato accanto.Tempestivo l’intervento dei Vigili del Fuoco che hanno operato anche via mare per spegnere le fiamme. Le barche sono state sganciate dal pontile e spostate a largo dove sono proseguire le operazioni di spegnimento. Una lunga colonna di fumo nero si è alzata verso il cielo rendendo acre l’area nel centro cittadino e richiamando l’attenzione di quanti si trovavano a transitare anche dall’alto del Viadotto Gatto. Le due imbarcazioni sono rimaste all’interno del porto a disposizione delle autorità competenti per eseguire ulteriori controlli ed accertamenti e risalire alle cause dell’incendio.

LE FOTO DELL’INCENDIO

Incendio_Barche_porto_11Incendio_Barche_porto_12Incendio_Barche_porto_13Incendio_Barche_porto_14Incendio_Barche_porto_15

Incendio_Barche_porto_8

Incendio_Barche_porto_9

 

BRUCIA LA COSTA D’AMALFI FIAMME A RAVELLO CHIUSA L’AMALFITANA

fiamme-al-passo-non-si-transita-sulla-ravello-chi-145732Intorno alle 13 di oggi un nuovo rogo si è sviluppato in località Acqua Sambucana, vicino il “Passo”, nel comune di Ravello.Sul posto sono impegnati i volontari della Protezione Civile Millenium, i Vigili del Fuoco del distaccamento di Maiori e gli agenti della Polizia Locale di Ravello. Le fiamme, propagatesi a ridosso della sede stradale, hanno richiesto l’interdizione al transito veicolare della Strada Provinciale 1 Ravello-Chiunzi (sulla carta già chiusa al traffico) per ragioni di sicurezza.Si teme, infatti, il reale pericolo di caduta massi. Il traffico veicolare sarà deviato sulla Statale 163 Amalfitana, presa d’assalto in quest’ultima domenica di agosto, non senza disagi.FONTE IL VESCOVADO.IT

AGROPOLI,ATTESA PER IL REALITY SHOW AL CASTELLO TORNA MISS AGROPOLI START ORE 21.00

SALERNO,LITIGANO I FIGLI E POI ANCHE I GENITORI,SUCCEDE AL CORSO VITTORIO EMANUELE

carabinieri-corso-salernoSerata di tensione ieri a Salerno in pieno centro. Due famiglie si sono picchiate con calci e pugni sotto lo sguardo attonito dei figlioletti e dei passanti. E’ avvenuto in Corso Vittorio Emanuele. La discussione scaturita dal litigio tra i due bambini per un telefono cellulare in possesso di uno dei due è degenerata. I genitori anzichè riportare la calma tra i due bambini hanno prima urlato e poi cominciato a darsele di santa ragione. Nella rissa hanno partecipato anche le mamme dei piccoli. Solo il tempestivo intervento delle forze dell’ordine ha evitato ulteriori problemi. Sul posto anche alcune ambulanze per soccorrere le persone rimaste ferite

AGROPOLI,STASERA AL CASTELLO IL REALITY FASHION SHOW TORNA MISS AGROPOLI DIRETTA TV CILENTO CHANNEL

FASHION CASTELLODopo il grande successo ottenuto ieri sera al Country House La Cerreta, il Reality and Fashion Show farà tappa, domenica 28 Agosto, al Castello Angioino Aragonese di Agropoli. Evento organizzato dalla  Emanuele Sicignano management col patrocinio del comune di Agropoli. Tanti saranno gli stilisti che prenderanno parte alla serata tra cui Gianni Cirillo, Emanuela Amendola, Anna de Rosa del brand A te 17, la stilista Teresa Magliulo, il brand Matilda Costumi e Maria Berardi e Claudio Lucarelli del Brand Sensual Light. Partnership l’accademia di Moda e Design di Maria Mauro, coreografa ufficiale Maria Carmen Vassallo. Fotografo Gianluca Belaef. Hair Stylist Ricci&Capricci e Altea Martusciello. Make Up Artist accademia NuovaElite. Ospite della serata la scuola di ballo Havana Dance di Valentina Montone. Durante la serata sarà eletta Miss Agropoli 2016. In palio per la vincitrice un weekend per due persone. L’evento sarà trasmesso in diretta tv da Cilento Channel canale 636 del digitale terrestre. Presentano Sergio Vessichio e Alessandra D’Orsi. Ingresso gratuito. Sono ancora aperte le iscrizioni.FASHION CASTELLO 1 FASHION CASTELLO 2 FASHION CASTELLO 2 FASHION CASTELLO 3

AGROPOLI,IL NEW CARRUBO CHIUDE CON IL BOTTO PER IL CIAO ESTATE ANCORA UN PIENONE/VIDEO 

PONTECAGNANO,INCIDENTE IN PIENO CENTRO FERITO GRAVEMENTE UN BATTIPAGLIESE

PONAttimi di paura poco prima delle 20 in via Italia, nei pressi del campo sportivo di Pontecagnano Faiano. Un motorino con a bordo due giovani fratelli residenti a Battipaglia si to con un’auto che stava effettuando una svolta. Ad avere la peggio il passeggero del motociclo, che a seguito del violento impatto avrebbe sbattuto la testa in una recinzione in ferro collocata poco distante. Sul posto immediato l’arrivo della polizia municipale, guidata dal comandante Francesco Lancetta, dei carabinieri e degli operatori del soccorso, i quali hanno provveduto a trasportare il malcapitato all’ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona di Salerno, dove si trova attualmente ricoverato sotto osservazione. Per il conducente del mezzo, invece, solo qualche lieve ferita. Un sabato campale per gli agenti della polizia municipale, intervenuti sul litorale per altri due incidenti, per fortuna senza particolari conseguenze, avvenuti a pochi minuti di distanza.

MAUTONE E LA CONGIURA DEL SILENZIO

MAUTONE-DEDICAE’ uno degli autori più in voga nello scenario nazionale con ormai migliaia di libri venduti sulla morte di Rino Gaestno.Alla vigilia del suo esordio al settembre culturale lo abbiamo incontrato, Bruno Mautone, avvocato e scrittore, nella sua centrale e panoramica casa di Agropoli, dai terrazzi si vedono Capri e un bel lembo di mare oltrechè, chiaramente, punti nodali delle bellezze di Agropoli come il faro, la chiesa della Madonna di Costantinopoli e il castello. In una calda giornata di fine agosto vogliamo tornare sugli interessanti argomenti trattati nei due libri dedicati a Rino Gaetano scritti da Mautone e che grande successo hanno riportato e tuttora riportano.

Avvocato ci parli del suo recente libro, prosieguo ideale del primo volume uscito tre anni fa.

“Come è noto, grazie alla lungimiranza di Francesco Sicilia e Milena Esposito, tre anni fa è stato pubblicato il mio primo saggio ove si approfondiscono temi e argomentazioni sui contenuti della canzoni di Rino Gaetano, su eventuale vicinanza a una consorteria massonica e sulla prematura morte. Il libro ha avuto un’ottima accoglienza, ancora oggi è richiesto. Le c.d. grandi case editrici da me contattate a suo tempo per una eventuale pubblicazione non mi risposero affatto. Certo oggi, lo dico con malcelata soddisfazione, si mangiano le mani. Pur senza pubblicità o veicoli promozionali il primo libro ha venduto svariate migliaia di copie in tutta Italia con copie vendute addirittura pure all’estero. Se solo avesse avuto un supporto ulteriore nella diffusione e distribuzione di cui godono libri editi dalle grandi imprese editoriali i risultati sarebbero stati addirittura maggiori. In ogni caso in un mondo editoriale stagnante, qual è quello italiano per quanto riguarda le vendite, in Italia si stampano 40mila libri all’anno, e il 95% dei libri stampati non vendono più di 200 dico 200 copie, è un risultato formidabile. Il secondo libro, “Chi ha ucciso Rino Gaetano ?”edito da Revoluzione Edizioni, dinamica casa editrice piemontese,sta andando anche meglio.Sono orgoglioso di far parte di una “scuderia editoriale” importante che vanta illustri autori, come Biglino e Enrica Perucchietti, scrittori affermatissimi, conosciuti in Italia e all’estero, e che vendono centinaia di migliaia di copie delle proprie opere”.

 Quale ritiene essere il segreto per incontrare il favore e il consenso di tanti lettori.
“La umiltà. Bisogna rendere la scrittura fluida e scorrevole, purtroppo non sempre nei libri che si propongono sul panorama editoriale si riscontra la modestia dell’autore intesa come ricerca continua finalizzata a scrivere in modo chiaro e non cervellotico. Autori che si ritengono di alta cultura amano sovente scrivere in modo non proprio chiarissimo. Si mettono su un piedistallo e la stanno, il lettore deve fare uno sforzo per capire.In realtà deve essere il contrario, l’autore prima che scrittore deve agire come un lettore per rendere i concetti sempre chiari e intellegibili. Altro punto importante, parlo della saggistica naturalmente, è approfondire, scavare, portare alla luce elementi nel modo più documentato possibile e magari, se possibile, scoprire novità sull’argomento.”
 libro 1Scrivendo su un autore conosciutissimo e popolare come Rino Gaetano lei è riuscito ad assolvere a tale “compito”?
 “Posso affermare senza nessunissima possibilità di smentita che su Rino Gaetano tante circostanze sono state sottaciute, nascoste o magari, per pigrizia, mai scoperte.E’ letteralmente incredibile oppure, se vogliamo, inspiegabile, che nessuno, dico nessuno, abbia mai saputo che sulla morte di Rino Gaetano e sui c.d. soccorsi venne presentata una interrogazione parlamentare, con un dibattito politico-istituzione svoltosi ai massimi livelli politici. così come è inspiegabile la mancata conoscenza e diffusione della risposta del Governo alla interrogazione.Una risposta per modo di dire poichè il Governo Forlani, in carica all’epoca, si limita a far leggere al ministro Renato Altissimo una noterella della Regione Lazio che non spiega nulla anzi moltiplica i punti oscuri e gli interrogativi sulla prematura scomparsa del cantautore.Nessuno mai ha “indagato” su persone che gravitavano attorno al coraggioso cantante riconducibili ad importanti uffici diplomatici e addirittura del mondo dei Servizi segreti.Le interpretazioni dei brani di Rino, inoltre, fatte solo e sempre col criterio del c.d. non-sense, laddove se si analizzano interviste rilasciate da Rino Gaetano ci si rende conto che lui tratta argomenti scomodi e spinosi”.
 Ritiene, quindi, che sull’artista sia stata fatta un’opera di disinformazione?

“Si, sono convinto, una specie di congiura del silenzio. Da qualcuno, in verità in modo molto vago e superficiale, si sono ritenute immotivate mie riflessioni “dubitative” sulle vere modalità dell’incidente e sulla efficacia dei soccorsi o anche azzardati collegamenti tra testi gaetaniani e mondo dei massoni . Ebbene si scopre, addirittura, che vi fu una interrogazione parlamentare sull’incidente stradale e che “colleganza” (beninteso non affiliazione) tra l’artista e l’universo massonico venne affermato già il giorno appena successivo alla sua morte in un inquietante articolo de La Stampa di Torino, come è noto il quotidiano dei supermassoni Agnelli.Un giornalista che si nasconde dietro la misteriosa sigla M.C. accosta testi gaetaniani a fatti della P2 cioè alla loggia massonica più pericolosa e potente di tutti i tempi in Italia.”.

 Chi è M.C.?
“La Stampa di Torino, previa mia richiesta, mi ha risposto che il giornalista che ha redatto l’articolo non è identificabile. stranamente le iniziali corrispondono con Maurizio Costanzo, massone piduista. Sta di fatto che dopo l’uscita del nuovo volume “Chi ha ucciso Rino Gaetano?” ove scrivo diffusamente dell’articolo e di M.C. , la puntata della RAI di Acquario, del 1978, ove Costanzo, come i pifferi del famoso detto, cerca di suonarle a Rino Gaetano e alla fine chi rimane “suonato” è proprio Costanzo.Stranamente dopo l’uscita del libro la trasmissione, che si trovava tranquillamente sul circuito youtube internet e liberamente fruibile da tutti, è scomparsa.”.
 L’avv. Mautone ci investe con tutta una serie ulteriore di interessantissime circostanze e argomentazioni, ma sarebbe troppo riportarle e non c’è spazio. Chi è interessato si immerga nelle affascinanti argomentazioni dei libri di Bruno Mautone.Sergio Vessicchio

AGROPOLI,IL NEW CARRUBO SALUTA CON IL CIAO ESTATE

new-carrubo-5Si prevede il pubblico delle grandi occasioni per questa sera al New Carrubo per il Ciao Estate l’appuntamento di chiusura della struttura principe di Agropoli saluta.

EMERGENZA SCUOLA IN PROVINCIA DI SALERNO IL PRESIDENTE CANFORA:”CI VOGLIONO 23 MILIONI”


Adeguamento sismico delle scuole: alla Provincia si lavora alla nuova mappatura. Dopo il devastante sisma che ha colpito alcuni comuni del centro Italia, dove sono crollate anche scuole di recente costruzione, si accendono i riflettori sullo stato di salute degli istituti scolastici del Salernitano con la Provincia che avvia una nuova mappatura sullo stato di salute sugli immobili di competenza dell’ente. Lo rende noto il presidente della Provincia, Giuseppe Canfora che, già all’indomani del suo insediamento ha acceso i riflettori sulla necessità di reperire finanziamenti per la manutenzione delle scuole. Canfora però ammonisce: «Non è solo quando capitano simili tragedie che dobbiamo ricordarcene». «Da due anni – continua il presidente – sto gridando nel deserto, nessuno mi ascolta. Bisogna che si verifichino i terremoti per ricordarci le scuole a rischio e i borghi antichi? Lo dico con l’angoscia nel cuore. Da sindaco di Sarno e cittadino ho vissuto situazioni simili nel 1980, come nel 1989 con l’alluvione. Piena solidarietà alle comunità colpite, ma c’è bisogno di un piano Marshall pluriennale, con poche regole e condiviso dalle comunità, perché poi non è che si può bloccare tutto con i ricorsi». Quanto alle scuole di competenza della Provincia, Canfora spiega di aver dato mandato agli uffici di effettuare una nuova mappatura. «Da tempo abbiamo richiesto il finanziamento – spiega – sia alla Regione che allo Stato per i lavori da effettuare. A breve avremo una fotografia aggiornata delle situazioni più urgenti, anche se sappiamo bene quali sono le priorità». Emergenze che, per le scuole di competenza della Provincia, si riducono a quattro casi per quel che riguarda l’adeguamento sismico. Su 140 edifici scolastici di competenza, sono otto quelli che necessitano di interventi urgenti, sia per l’adeguamento sismico che per lavori di manutenzione straordinaria, efficientamento energetico e messa in sicurezza. Scuole sulle quali da tempo si sono accesi i riflettori dei tecnici del settore edilizia scolastica, con a capo l’ingegnere Michele Lizio, già inserite nell’elenco dei lavori da finanziare, per un totale di 23 milioni di euro, con il cosiddetto decreto mutui 2015. A questi si aggiungono altri 34 milioni di euro indispensabili per adeguare gli edifici scolastici alle norme di sicurezza, dalla prevenzione incendi all’abbattimento delle barriere architettoniche. A ben guardare fra gli interventi non più rinviabili figurano i lavori di adeguamento alla normativa sismica dell’Iis “Galileo Galilei”, in via Smaldone a Salerno, e dell’Iis “Della Corte-Vanvitelli” di Cava de’ Tirreni per un importo complessivo di 5 milioni di euro per ciascun istituto. Sempre per l’adeguamento sismico sono previsti lavori all’Itis “Gatta di Sala Consilina (3 milioni e 200 mila euro) e all’Iti A. Pacinotti di Scafati (5 milioni di euro). Ci sono poi altri interventi per la messa in sicurezza delle scuole o per l’efficientamento energetico. È il caso dell’Ipsaa “Lamia” di Salerno, in via delle Calabrie, dell’Iis “G. Fortunato” di Eboli, in via San Giovanni, e sempre ad Eboli dell’Iis “E.Mattei” di via Serracapilli. Nell’elenco c’è poi un altro immobile, sempre nel comune di Eboli, sede degli istituti A. Moro e C. Levi (via Pescara), dove sono previsti sia lavori di manutenzione straordinaria, che la realizzazione di una scala di emergenza e l’abbattimento di barriere architettoniche per un totale di poco più di un milione di euro. Altro progetto, per la realizzazione del quale la Provincia ha chiesto i finanziamenti, riguarda i lavori per la messa in sicurezza delle scuole in materia di prevenzione incendi, uso degli impianti, eliminazione delle barriere architettoniche, per un importo complessivo di 34.400.000 milioni di euro.

AGROPOLI,GUARDATE IL LIDO AZZURRO DI CARLO SCALZONE IL 26 AGOSTO 

Ma quale puzza.Ma quale disastro.Grillini,ortolani,strombazzatori vari,davanti a questo angolo di paradiso  fate il mea culpa per quante ne avete dette.

GRAVE INCIDENTE TRA PADULA E BUONABITACOLO MUORE UNA DONNA GRAVE IL MARITO

SATragico incidente lungo l’autostrada A3 “Salerno-Reggio Calabria”, poco dopo le 10.00 di questa mattina, al km 92 in direzione Sud tra Sala Consilina e Padula.Per cause ancora in corso di accertamento, una Panda ed un furgone sono entrati in collisione e nel violento impatto ha perso la vita una donna di 51 anni di Avellino, R.B, che era a bordo della vettura insieme al marito.Quest’ultimo e il conducente del furgone, originario di Torre del Greco, rimasti feriti nell’impatto sono stati soccorsi dai sanitari del 118 e trasportati in ospedale.Sul posto la Polizia Stradale di Sala Consilina, i Vigili del Fuoco del distaccamento di Sala Consilina e gli uomini dell’Anas.FONTE ONDA NEWS

 

SA1

DROGA ARRESTI SULL’ASSE ASCEA BATTIPAGLIA

polizia_NOTTE_sparatoria_agosto_4Due pregiudicati arrestati, uno dei quali per spaccio di droga con sequestro di 350 grammi di hashish e 430,00 euro provento dell’illecita attività, 12 persone denunciate per reati vari, 5 giovani segnalati alla Prefettura quali assuntori di sostanze stupefacenti, 22 persone perquisite, 3 sequestri di droga, 16 veicoli sottoposti a fermo amministrativo o sequestro, 17 patenti e 8 carte di circolazione ritirate, 70 contravvenzioni per infrazioni al codice della strada e 29 sanzioni per altre violazioni amministrative.Questo è il bilancio numerico dei rafforzati servizi estivi di controllo del territorio nelle località ad alta affluenza turistica, (in particolare fascia costiera S.P. 175/a litoranea e territorio del Comune di Ascea), disposti dal Questore di Salerno, Pasquale Errico, effettuati dal personale della Polizia di Stato appartenente al Commissariato di Pubblica Sicurezza di Battipaglia con l’ausilio dei poliziotti dei Reparti Prevenzione Crimine Campania e Basilicata, nonché della Polizia Municipale di Ascea, Battipaglia, Capaccio ed Eboli nel mese di agosto 2016.Nel corso di tale attività di vigilanza, mirata alla prevenzione di qualsiasi forma di criminalità e turbativa della civile convivenza nella stagione estiva, caratterizzata da un notevole afflusso di turisti nelle località vacanziere, in particolare durante l’esodo di ferragosto, sono stati implementati numerosi posti di controllo in punti strategici per l’identificazione e il controllo di persone e veicoli sospetti.Complessivamente, sono state identificate, anche con l’utilizzo del sistema “mercurio”, circa 1.200 persone, tra cui 217 con precedenti penali a carico e 58 extracomunitari. Sono stati controllati, infine, 710 veicoli.

BATTIPAGLIA,NASCONDEVA 10 PANETTE DI HASCISC ARRESTATO MICHELE IMPEMBA

impemhahsAveva un kg di droga addosso ed è stato arrestato dai carabinieri di Battipaglia. Michele Impemba 46 anni di Battipaglia incensurato è un venditore ambulante del mercato rionale quotidiano davanti allo stadio sant’Anna.L’uomo è stato fermato nei pressi della villa comunale di Battipaglia mentre viaggiava sulla sua Suzuki swift e associato al carcere di Fuorni a disposizione dell’autorità giudiziaria.

SALERNO,ANNULLATA LA PROCESSIONE DI SAN MATTEO NEI QUARTIERI

San Matteo BellaPasso indietro della Curia che blocca la tanto attesa processione della statua di San Matteo nei quartieri di Fratte ( dal 2 al 4 settembre), Santa Margherita (dal 4 al 6) e Sant’Eustachio (dal 6 all’8).  Don Michele Pecoraro, parroco della Cattedrale che a Salerno custodisce le spoglie del Santo Patrono, ha comunicato la decisione ai vertici della prefettura nel corso di un incontro informale con il capo di gabinetto Giuseppe Forlenza.Si tratterà  di un momento unicamente religioso e, assolutamente, in assenza di processione lungo le strade dei singoli quartieri. Di fatto l’effige del Patrono giungerà in forma privata davanti al sagrato delle tre parrocchie dove sosterà per qualche attimo prima di essere portata all’interno delle chiese dove si svolgeranno alla presenza dei fedeli momenti di preghiera e riflessione comunitaria per riflettere sull’insegnamento del Santo.Alla base della decisione, ai più apparsa come una vera e propria retromarcia da parte dell’arcivescovo Luigi Moretti, possibili difficoltà nella gestione dell’ordine pubblico ed i presunti malumori dei portatori delle paranze, non desiderosi di condividere con altri il peso della statua dell’Evangelista, come dei residenti in altre zone della città perchè esclusi.