Lady Mari Ristorante Prignono Cilento
Agropoli Booking
Ristorante Palazzo Dogana Resort Agropoli
Cilento Vacanze Portale Turistico
Trefriends Agropoli
Dottoressa Stella di Sessa Nutrizionista

E’ MORTO DON PEPPE ACANFORA,GRANDISSIMO ALBERGATORE,FU PRESIDENTE DELLA GRANDE POSEIDON E DELL’AGROPOLI

Ha costruito tre lussuosisimi complessi alberghieri,Il Cerere,l’Olimpia e il Mec Hotel,è stato  storico presidente della Poseidon,un anno presidente  dell’Agropoli e dirigente della Battipagliese.Personaggio di grande cultura del turismo,originario di Scafati è stato capace di costruire nel tempo un impero turistico con il sudore e la grande passione.Ci lascia un uomo importante e soprattutto pieno di idee.La piana del sele lo piange perchè perde un grandissimo interprete della rinascita turistica e sociale,perde un punto di riferimento per la costruzione di quel progresso che don Peppe ha avviato insieme ad altri imprenditori,perde un uomo di successo che lascia il segno in una terra come Capaccio Paestum,ma non solo, dove ha saputo realizzare i sogni di tanti e contribuire a fare salire l’appeal verso questo territorio oggi grande attrattore turistico.Perdiamo un uomo che ha dato posti di lavori,che è stato vicino a tutte le iniziative,che ha,con il suo sorriso e la sua disponibilità ,asciugato le  lacrime di gente disoccupata in cerca di lavoro.Se ne va in silenzio nel pieno dell’estate quando il clamore è al massimo.Luisa, Marietta, Pasqualino e Luigi i suoi figli hanno avuto questo grande esempio e stanno portando avanti i suoi sacrifici con grande professionalità e con grandissimo successo.Don Peppe grazie di tutto e vi sia lieve la terra.Sergio Vessicchio

AGROPOLI,E’ IL GIORNO DI DINO ZERO SUL LUNGOMARE,COMPLEANNO PER IL GOAL CAFE’,ATTESA SPASMODICA

C’è un’attesa enorme sul lungomare San Marco dove il 3 Agosto prossimo ci sarà anche la Notte blu che doveva tenersi ieri.Dino Zero la versione agropolese di Renato Zera amatissimo da tutti farà un concerto spettacolo capace di attirare tantissime persone,si annuncia un grande momento mondano dopo un luglio da dimenticare per il lungomare san marco.L’occasione la da il compleanno del Gold cafè che festeggia il suo 5 anno di attività,un luogo di successo ideato da Carmine Sarnicola con la sua famiglia e il fido Antonio Caruccio capace di attirare il pubblico con prodotti di alta qualità,un servizio eccellente e un’accoglienza sempre calorosa ed elegante.Dino Zero festeggia questo complesso di operazione commerciale e turistica con uno dei suoi magnifici concerti.L’attesa è enorme è prevista tantissima folla come sempre quando c’è Dino Zero.L’appuntamento è intorno alle 22,00 circa ma a sorpresa Dino Zero potrebbe cominciare anche prima,quando c’è Dino Zero le sorprese non mancano mai.

SALERNO,FRATELLI D’ITALIA DENUNCIA CARENZE NEL TRASPORTO PUBBLICO E NEI PARCHEGGI

Il Coordinamento Cittadino di Fratelli d’Italia Alleanza Nazionale, tramite i suoi portavoce provinciali avvocati Elena Criscuolo e Antonio D’Amato, denunciano con la presente nota le gravissime carenze del trasporto pubblico e dei parcheggi che ormai caratterizzano la città di Salerno. Lo spot politico  della metropolitana leggera (leggerissima, tanto da essere una navetta su monorotaia) ha sottratto risorse sul contributo al trasporto su gomma ,  che hanno pagato in particolare i rioni collinari dove i mezzi pubblici sono assolutamente insufficienti. Infatti,   il disagio  è grande nelle periferie, dove molti  cittadini privi di mezzi  autonomi per muoversi, soprattutto nel fine settimana restano  letteralmente a piedi, privi di alcun collegamento con il centro e la parte bassa della Città, dove peraltro mancano i parcheggi ed i costi dei pochi posti auto sono a prezzi esorbitanti.Così al centro , vista l’assoluta carenza di parcheggi,  molti professionisti che  avevano prestigiosi studi, sono stati costretti ad emigrare da Salerno per favorire l’accesso ai propri clienti, con tutto ciò che consegue  per l’indotto a bar  e attività di ristorazione.Naturalmente il traffico ha forti implicazioni oltre che sulla qualità della vita anche sull’ambiente, per l’aumento delle polveri sottili nell’aria, che soprattutto nel periodo estivo,  fa aumentare il livello di guardia.L’Amministrazione comunale di Salerno non ha una visione strategica e risolutiva che trovi realizzazione al di fuori degli slogan, solo liti di potere, mentre autobus e parcheggi restano una chimera della citta turistica.

I cittadini? Ormai pagano le tasse per l’autotacco.

Elena Criscuolo- Antonio D’amato  Portavoce cittadino FdI An – Salerno

AGROPOLI,LA PIZZERIA ANNA ESALTA IL FRITTO CON IL MAESTRO STARITA/VIDEO

 

GABRIELLE EPSTEIN LA MODELLA DALL’AUSTRALIA A ATRANI E AMALFI

Gabrielle Grace Epstein, la super  modella dall’Australia seguitissima su instagram si è fatta fotografare ad Atrani in Costiera amalfitana e ad Amalfi. La Epstein è una delle ragazze, ad appena 21 anni, più ricche dei social con il suo profilo instagram guadagna anche centinaia di migliaia di euro .. basta uno scatto giusto.. positanonews.it

VALLO DELLA LUCANIA,SAN PANTALEONE È IN PROCESSIONE 

US AGROPOLI, LE PRIME PAROLE DI DE CESARE: “RIMANGO ANCHE IN ECCELLENZA!”

Il nuovo allenatore dell’Agropoli, Ciro De Cesare si è subito rivelato entusiasta di cominciare la sua carriera (con una prima squadra si intende), ad Agropoli. Come potete vedere dalle immagini, l’ex calciatore della Salernitana ha un sorriso smagliante ed è pronto a lavorare con una dirigenza finalmente solida e capace di mettergli a disposizione non solo buoni calciatori, ma anche un buon numero di under dato che De Cesare è abile soprattutto a lavorare con i giovani. Come a tutti è noto, gli sportivi agropolesi sono in fervida attesa dell’esito dei ripescaggi che potrebbe permettere all’Agropoli di partecipare al prossimo campionato di Serie D nonostante la retrocessione. Tuttavia il ripescaggio non è ancora certezza ma al di la della categoria che l’Agropoli si troverà a disputare, l’allenatore De Cesare ha dichiarato: “Rimango anche in Eccellenza! la città è stupenda, le strutture ottime, la dirigenza solida, cosa posso volere di più? Ho tanta voglia di mettermi in gioco e dimostrare il mio valore in questa piazza, spero che i tifosi ci stiano vicini e abbiano modo di apprezzare il lavoro che stiamo per iniziare”. Ripercorriamo brevemente la storia di Ciro De Cesare, conosciuto a Salerno come il “Toro di Mariconda“. Ha cominciato la sua carriera nella Cavese per poi mettersi in mostra con le maglie di Boys Caivanese, Turris e Casarano. Nel 1997/98 viene finalmente ingaggiato nella sua squadra del cuore, la Salernitana con cui vince il campionato di Serie B riportando i granata in Serie A. Dal 1998 al 2000 gioca nel Chievo per poi ritornare a Salerno in prestito a Gennaio. Nel 2000/01 vince il campionato di Serie B con il Chievo, successivamente viene girato in prestito a Siena e Spezia. Continuerà la carriera con Como, Piacenza, Palmese, Frosinone, poi ancora Salernitana nel 2005/06. Disputerà gli ultimi anni della sua carriera vestendo le maglie di: Neapolis, Potenza, Aversa Normanna, Pisticci, Battipagliese, Salerno Calcio (con cui ha vinto la Serie D), Hyria Nola, Civita Castellana, Scafatese e Isernia. Insomma, Ciro De Cesare ne ha fatta di esperienza! Per questo la città di Agropoli lo accoglie a braccia aperte con la speranza di riuscire a riportare entusiasmo in una piazza gloriosa ed importante, ma soprattutto l’unica a non essere mai fallita in Campania. L’Agropoli partirà il 1 Agosto per il ritiro pre campionato che si svolgerà a Stella Cilento. Francesco Nettuno

AGROPOLI,LE PRIME FOTO DI DE CESARE ALLENATORE DEI DELFINI 

BATTIPAGLIA,POLITICA IN CRISI: CAPPELLI ABBANDONA TOZZI E ATTRAVERSA IL RUBICONE di Giovanni Coscia

DI GIOVANNI COSCIA-La politica battipagliese, si fa per dire, non smette mai di stupire nessuno. Il neo eletto al consiglio provinciale Angelo Cappelli, con i voti di Fratelli d’ita(g)lia, e prima ancora al consiglio comunale, col sostegno incondizionato di Ugo Tozzi, abbandona il gruppo che lo ha sostenuto alle elezioni e, con passo poco felpato e delicato, e delega allo sport, abbraccia il movimento Campania libera, con sguardo a sinistra, che annovera, guarda caso, il sindaco di Eboli Massimo Cariello. Un accordo, che nasce, a quanto sembra, proprio il giorno stesso delle consultazioni provinciali e l’occhiolino strizzato tra Cappelli e Cariello, avrà la sua ufficialità al prossimo consiglio comunale di battipaglia.  Con questa decisione, Tozzi perde ulteriori pezzi del suo puzzle, ma di certo l’ottimo medico rianimatore, nonché vice sindaco e assessore della giunta Francese/Rosania, non si aspettava un voltafaccia di così alto spessore. Eppure nella campagna elettorale comunale, Tozzi aveva profuso tutte le sue forze, affinchè, l’arbitro battipagliese, ottenesse il suffragio unanime anche dalla sua famiglia. Oltre 600 i voti ottenuti da Cappelli, ma di certo nella maggior parte, non possono essere farina del suo sacco. In pratica ed in teoria, Tozzi rimane solo con se stesso, e si presume un ulteriore movimento tellurico dopo la fine di questa estate, sempre ai danni di Tozzi. Riguarda nei fatti, un ulteriore abbandono delle sue componenti le liste che potrebbero aderire, (condizionale d’obbligo masolo per doveri giornalistici) alla compagine di Etica per il buon Governo. Ma quale buon governo, se tra i banchi della maggioranza sussistono posizioni di indipendenza, a fronte di una condizione quotidiana di una città che ha bisogno di una mediocre politica per rialzarsi e che invece è calata nel fetore, in senso letterario e formale, di una invivibilità causata proprio dalla macchina comunale. Le uniche cose che si muovono, e ci fa piacere, è il nuovo riassetto della viabilità. Una riorganizzazione del traffico che a quanto pare, inizia a dare i suoi primi frutti sperati. Un plauso all’assessore Provenza, che tra i tanti componenti della giunta, è l’unico a dare segni di sopravvivenza, tesoretto di 2milioni e passa a parte. Che fine hanno fatto?. Vallo a chiedere a chi di competenza, che come di incanto non ha avuto più lingua da proferire in merito. E poi resta la posizione da Tsunami e da terremoto ondulatorio e sussultorio di Rivoluzione Cristiana, unitamente agli indipendenti di Forza Italia, partito di sinistra inesistente e delle sue forze indipendenti. Vedi baldi. Così come per Antonio Sagarese, che chiede l’azzeramento della giunta nonché del patto (scellerato) nobile. Ma ci si chiede quali sono nella realtà le vere ambizioni  politiche dello stesso Sagarese, che ad oggi nulla ha proposto ed ha ovviamente tralasciato le problematiche politiche. Sagarese, ad oggi, nulla ha proposto o saputo fare come tale. In pratica la giunta Francese/Rosania, brancola nel buio, senza luce alcuna neanche in fondo al tunnel. Una politica denigratoria per la città, che tra sporcizia cittadina, e strade dissestate, strisce a parte, vola inesorabile verso il primato di un declino che nessuno si aspettava. Pattumiera d’italia, si dice davanti al bar, e non hanno certo torto i cittadini. Peggio non si può.Giovanni Coscia

 

AGROPOLI,I NUMERI DEL NUOVO OSPEDALE,SALVATI 10 INFARTUATI IN 2 MESI E NON SOLO,MA DEVE CRESCERE

Nonostante l’ostruzionismo di Vallo della Lucania, il pronto soccorso di Agropoli ha fin qui realizzato:
– 2800 accessi
– 150 ricoveri
– 10 infarti arrivati con mezzi propri inconsapevoli della loro situazione clinica, trattati, stabilizzati e poi trasferiti.

Ad ottobre partirà la microchirurgia in day surgery mentre è stato approntato un concorso che assegnerà al presidio 15 medici.Ora, tutto è migliorabile e, ognuno, anche i cittadini, per quelle che sono le rispettive competenze, deve fare la propria parte.Non si può negare però, o peggio denigrare, l’utilità del presidio stesso, al netto delle carenze ed eventuali disfunzioni che vanno corrette.Non vorrei, che ancora una volta, si buttasse via il bambino insieme all’acqua. Immagino che, senza il pronto soccorso in città, i 10 infartuati ora salvi, non avrebbero dato il giusto peso al “dolorino” che accusavano.Cerchiamo di crescere! Giovanni Petrizzo

CILENTO, TORNA IL FESTIVAL DELLA DIETA MEDITERRANEA

Quaranta giorni di eventi per parlare di sostenibilità ambientale, biodiversità, agricoltura, cibo di qualità e promozione territoriale. Torna dal 28 luglio al 2 settembre nel Cilento, a Pioppi, il Festival della Dieta Mediterranea. Il taglio del nastro della nuova edizione avverrà domani, alle ore 18.30, al Palazzo Vinciprova di Pioppi (Pollica), sede del Museo Vivente della Dieta Mediterranea, con l’incontro inaugurale “La biodiversità in tavola. Api, mieli e Dieta Mediterranea”. Il Festival – organizzato da Legambiente e dal Comune di Pollica con il patrocinio della Regione Campania e del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano e il supporto di Alma Seges – per quaranta giorni metterà al centro dell’attenzione non a caso il Cilento e la città di Pollica, una delle sette comunità emblematiche della Dieta Mediterranea individuate in sede di dichiarazione Unesco, dove ha soggiornato, vissuto e studiato Ancel Keys, l’epidemiologo statunitense scopritore del nesso diretto tra regime alimentare (connesso allo stile di vita) e patologie cardiovascolari. Un evento che intende celebrare e diffondere i sani principi della Dieta Mediterranea, dalla corretta alimentazione all’attività fisica allo stile di vita sostenibile. All’evento inaugurale prenderanno parte Mielizia e il Consorzio nazionale apicoltori (Conapi), che con Legambiente ha avviato una collaborazione con l’obiettivo di dare senso e valore ad un’agricoltura senza chimica di sintesi, ecologica, di qualità e legata ai territori. Il mondo dell’apicoltura, intimamente legato alla tutela dell’ambiente e della salute, nonché fedele indicatore dei mutamenti climatici, rappresenta un nodo strategico nell’affrontare i temi dell’agricoltura e nel definire la diffusione di pratiche agroecologiche che rispettino i criteri ambientali minimi, a cominciare dalla biodiversità e dalla fertilità del suolo, elementi fondamentali per garantire la qualità e la sicurezza alimentare. Al termine dell’incontro è previsto uno showcooking di Giovanna Voria, chef ambasciatrice della Dieta Mediterranea. Antonio Vuolo

TRENO FERMO PER QUATTRO ORE ALLA STAZIONE DI BATTIPAGLIA: PASSEGGERI SOCCORSI DALLA PROTEZIONE CIVILE

BATTIPAGLIA – Treno intercity bloccato per quattro ore alla stazione ferroviaria. L’episodio si è vericiato la scorsa notte. I passeggeri sono stati soccorsi dai volontari della protezione civile. Il vicesindaco di Battipaglia con la delega alla protezione civile, Ugo Tozzi ha allertato anche alcune ambulanze del 118 per gestire la eventuale emergenza sanitaria che poteva verificarsi a causa di  malori avvertiti da diversi viaggiatori presenti sul convoglio. I volontari della protezione civile hanno assistito i viaggiatori distribuendo un centinaio di bottiglie d’cqua in attesa che il treno potesse ripartire e raggiungere la sua destinazione finale. Paolo Panaro

DIMENTICA BORSA CON 15.000 EURO: I VIGILI LA RITROVANO E LA RESTITUISCONO ALL’ANZIANO

È sceso alla fermata dell’autobus e ha lasciato il borsello sui gradini di un’edicola per la rivendita di giornali. L’anziano, dopo pochi minuti è andato via a piedi, lungo via Matteotti. All’interno del borsello c’erano oggetti preziosi, spille d’oro, documenti e due portafogli. La scena non è passata inosservata ad alcuni cittadini. Incuriositi dalla borsa, i ragazzi del posto hanno chiesto l’intervento dei vigili urbani. Gli agenti della polizia municipale si sono precipitati in piazza della Repubblica. Recuperato il borsello, i caschi bianchi sono tornati al comando e hanno effettuato l’inventario dei beni custoditi.  L’ammontare degli oggetti preziosi è di 15 mila euro. Gli agenti della polizia locale hanno telefonato alla moglie anziana del pensionato distratto. La borsa è stata riconsegnata a un parente della coppia. I due anziani vivono a Calabritto e viaggiano spesso con i mezzi pubblici. Resta un mistero il motivo di un viaggio con tanti oggetti preziosi da parte del pensionato. Una banale amnesia rischiava di trasformarsi in una clamorosa beffa per la coppia di coniugi avellinesi. Il civismo dei cittadini e il pronto intervento dei vigili urbani hanno evitato un danno clamoroso ai due facoltosi anziani. Francesco Faenza

TRECENTO POSTI DI LAVORO IN BILICO A BATTIPAGLIA: IL TRIBUNALE DI SALERNO BOCCIA L’ASI

La prima sezione civile del Tribunale di Salerno torna a disegnare i confini del Consorzio Asi a Battipaglia. Nel frattempo, però, circa una decina di richieste di insediamenti produttivi rimangono bloccate in attesa del nulla osta del Consorzio. Il giudice Guerino Iannicelli ha infatti rigettato la richiesta di annullare la delibera con cui, nel 2011, il Consiglio comunale aveva votato il recesso dal Consorzio. La decisione è arrivata dinanzi alla giustizia ordinaria dopo una sentenza del Tar, che aveva dato ragione al Consorzio, e la decisione del Consiglio di Stato, che aveva accolto il difetto di giurisdizione della giustizia amministrativa. Nella sentenza pubblicata due giorni fa si legge: «Le ragioni di incompatibilità con gli obiettivi istituzionali dell’ente consortile – scrive il giudice Iannicelli – non implicano l’appartenenza obbligatoria e necessaria al Consorzio degli enti territoriali, in senso contrario ad una disciplina regionale e statutaria improntata al principio della volontarietà». Un punto a favore dell’Amministrazione comunale, che negli scorsi mesi aveva confermato la volontà di recedere dall’Asi: «Questa sentenza rappresenta un ulteriore tassello di quella strada che il Comune di Battipaglia ha inteso intraprendere – ha commentato Cecilia Francese – sempre di più diventa necessario che i vertici Asi e tutti i soggetti interessati ne prendano atto e si chiuda una lunga fase di contenzioso». Anche il segretario del Partito democratico è intervenuto sulla questione: «È intollerabile un sistema che chiede di pagare a due enti diversi e chiede due procedimenti diversi, appesantendo la burocrazia con tempi lunghi – ha commentato Davide Bruno – con l’Asi abbiamo avuto la paralisi dello sviluppo. Rivendichiamo la battaglia per lo sburocratizzazione, per le scelte del territorio. È il momento di tornare alla normalità con il Suap quale unico soggetto per tutti i procedimenti per le attività produttive». Una situazione che ha già bruciato centinaia di posti di lavoro. Secondo documenti interni al Comune vi sono otto imprese pronte a insediarsi sul territorio. La situazione di incertezza, però, ha fermato tutto, con quasi 300 posti di lavoro fermi al palo. Marco Di Bello

VENTO E PIOGGE FORTI, GIA’ DISTRUTTA L’ISTALLAZIONE DI TRESOLDI A SAPRI

Il maltempo di ieri ha portato via l’opera di Edoardo Tresoldi, installata nello specchio acqueo antistante la spiaggetta di Santa Croce. Una scultura in rete metallica realizzata dal giovane artista di fama internazionale per “Derive” Vengi, un  progetto di valorizzazione e promozione dell’area archeologica della Città della Spigolatrice. Era stata inaugurata nemmeno una settimana fa, venerdì scorso. Il vento e la pioggia violenta di ieri hanno reso l’opera pericolante. Nel pomeriggio la scultura, che rappresentava un veliero, è stata smontata. Si trattava di una installazione temporanea. Sarebbe dovuta rimanere in quella preziosa località storica di Sapri, dove sono ancora presenti i resti dell’antico porto romano, soltanto per un breve periodo. Doveva fungere da attrattore turistico almeno per qualche mese, considerando anche i costi che sono stati affrontati per realizzarla. Una installazione temporanea, destinata dunque alla rimozione. Il maltempo di ieri, però, ha reso necessario un immediato smontaggio della particolare scultura, perché il vento ha reso pericolanti le colonne di metallo che la componevano.  L’opera di Tresoldi è stata a disposizione del pubblico appena sei giorni. Un episodio destinato a far discutere. Si trattava di una scultura che rientrava in una operazione, di circa 280 mila euro, per il recupero e la valorizzazione dell’area archeologica di Santa Croce. Un progetto finanziato in parte dalla Regione ed in parte dal Comune. Antonietta Nicodemo

SALERNO: CONSIGLIO COMUNALE APPROVA TUTTI I PUNTI ALL’ORDINE DEL GIORNO / VIDEO

Banchi dell’opposizione semivuoti in Consiglio Comunale nell’ultima assise prima della pausa estiva. Approvati tutti i punti all’ordine del giorno con tanto di novità annunciata dall’Assessore al Bilancio Roberto De Luca. La variazione di bilancio – ha detto Roberto De Luca – consentirà alla macchina amministrativa di avere altre risorse da investire negli interventi di pubblica utilità a cominciare dal fronte del Mare.

Ecco i punti approvati dal consiglio comunale di Salerno

1. Approvazione verbali seduta del 29.05.2017
2. Interrogazioni ed interpellanze
3. Provvedimenti finanziari :

Variazione di bilancio – ratifica deliberazione di G.C. n° 165 del 07.06.2017
Assestamento al bilancio 2017 – ricognizione sullo stato di attuazione dei programmi e verifica degli equilibri di bilancio – deliberazione di G.C. n° 221 del 18.07.2017
Documento Unico di Programmazione DUP – approvazione – deliberazione di G.C. n° 220 del 18.07.2017

4. Realizzazione edificio di culto lottizzazione “ Il Galiziano “ loc Torrione Alto – revoca
5. Legge 23.12.1998 n° 448 art. 31ccomma 21 – accorpamento a titolo gratuito al demanio stradale comunale dell’area di proprietà privata costituente parte delle sedi stradali di via Felline , via Antonio Migliorati, , via Federico della Monica e via Mattia Farina – provv.ti – deliberazione di G.C. n° 172 del 20.06.2017
6. Realizzazione centro parrocchiale – parrocchia S. Margherita e S. Nicola del Pumpolo in località Pastena – provv.ti
7. Nomina componenti Commissione Locale per il Paesaggio – provv.ti.

ORRIA,RIAPRE AL PUBBLICO LA CASA DI PAOLO DE MATTEIS A PIANO VETRALE,TRE GIORNI DI FESTA

UN ANTEPRIMA ASSOLUTA QUEST’ANNO PER LA PRIMA VOLTA A PIANO VETRALE IL 28/29/30 LUGLIO IN OCCASIONE DEL PENNELLO D’ORO VERRA’ APERTA AL PUBBLICO LA CASA DEL NOSTRO GRANDE ARTISTA PAOLO DE MATTEIS… UN EVENTO STORICO… L’AMORE PER IL  PAESE E LA PASSIONE PER IL GRANDE PITTORE HA PORTATO   AD ORGANIZZARE DURANTE LA MANIFESTAZIONE INSIEME ALLA PROLOCO UN PERCORSO ARTISTICO PER LE VIE DEL BORGO CON L’ESPOSIZIONE DI VARIE OPERE… CONCLUDENDOSI PROPRIO NELLA CASA DEL DE MATTEIS. DOVE VERRANNNO ESPOSTE ALCUNE SUE OPERE. LA CASA DEL DE MATTEIS SARÀ TRASFORMATA IN QUESTA OCCASIONE IN UN PICCOLO MUSEO CHE OSPITERÀ UNA COLLEZIONE DI STAMPE IN ACQUAFORTE DEL MAESTRO LUCA GIORDANO. E IN ULTIMO VI SARANNO DELLE OPERE DEI FRATELLI SARNELLI ALLIEVI DEL DE MATTEIS. OLTRE ALLE OPERE VI SARÀ UNA BIOGRAFIA DEL 1840 DEL DE DOMINICI I FRANCOBOLLI E VARI ALTRI CIMELLI APPARTENENTI A PAOLO DE MATTEIS.

Il sindaco Mauro Inverso (NELLA FOTO) ha voluto questa tre giorni e dice : “L’evento più importante è l’apertura al pubblico, per la prima volta, della casa natia di Paolo De Matteis  oltre all’appuntamento sui Murales che si  fa da ben 37 anni ovvero da quando un gruppo di studenti, tra cui io, ideammo questa manifestazione culturale per promuovere il territorio ed il paese Piano Vetrale in onore del suo figlio Paolo De Matteis rinomato artista mondiale del ‘600 napoletano, allievo prediletto di Luca Giordano nativo di Piano del Cilento oggi Piano Vetrale E proprio per non rimanere tra gli steccati dei confini campanilistici, in occasione della XXXVII edizione del Pennello d’Oro, Per la I edizione del Pennello enogastronomico sveleremo una piacevole novità!! Sabato 29 Luglio ospiteremo gli amici della Sagra del fusillo di Felitto….per noi e per voi, il FUSILLO FELITTESE, rinomato e conosciuto su tutto il territorio nazionale”.Il Sindaco Inverso, forte dell’esperienza da vice sindaco ed assessore al turismo della città di Agropoli, lavora sodo per far crescere e far diventare un’attrazione turistico-culturale il borgo dipinto: Piano Vetrale.Quest’anno, peraltro, a Giffoni Valle Piana, Il cortometraggio per la categoria “Territorio” “Un viaggio entusiasmante tra presente e passato” dei bambini della scuola primaria di Orria ha vinto il premio “School Movie 2017” della 47esima edizione Giffoni Film Festival. A questo evento Orria ha partecipato per la prima volta; partecipazione voluta fortemente da me. Per Orria è stata una grande vetrina mediatica, una importante occasione colta in pieno anche per il fatto che il premio è stato consegnato dal sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Maria Elena Boschi e dal presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca insieme all’ideatrice della manifestazione Enza Ruggiero e del patron del Giffoni Film Festival Claudio Gubitosi.Francesco Nettuno

CAVA: TENTA DI RUBARE IN APPARTAMENTO DEL CENTRO INSEGUITO E ARRESTATO 37ENNE NAPOLETANO

Sventato un furto in appartamento, questa mattina, in pieno centro a Cava de’ Tirreni. Agenti della Polizia Locale, allertati da alcuni cittadini, intorno alle 9.30 hanno inseguito e arrestato un uomo che insieme ad altri due complici stava cercando di introdursi in un appartamento di un palazzo in Via Alcide De Gasperi. L’intervento, svolto congiuntamente con il Commissariato della Polizia di Stato, si è concluso dopo un inseguimento tra i cortili dei palazzi fino a Via Arena dove D.I., napoletano di anni 37 anni, è stato bloccato dagli agenti della Polizia Locale mentre tentava di scavalcare un cancello per raggiungere via XXV Luglio. Gli altri due complici, invece, sono riusciti a dileguarsi. Il malvivente è stato poi preso in consegna dagli agenti della Polizia di Stato che lo hanno condotto presso il Commissariato di Corso Palatucci per l’interrogatorio e il prosieguo delle indagini volte ad individuare gli altri due complici.Proprio stamani è stato anche inaugurato il drappello “Centro Storico”, della Polizia Locale aperto in via Sorrentino, 17, nei locali che ospitano anche il Punto Inps. Presenti, il sindaco Vincenzo Servalli, il presidente del Consiglio comunale, Lorena Iuliano, il consigliere comunale delegato alla Polizia Locale, Giovanni Del Vecchio e il tenente colonnello Giuseppe Ferrara. Il nuovo punto sicurezza in pieno centro, a regime, permetterà un maggior controllo del centro cittadino e consentirà di avere anche un front-office per i cittadini. «L’arresto operato dalla Polizia Locale congiuntamente con la Polizia di Stato – afferma il sindaco Servalli – è un ulteriore elemento di garanzia sull’operato delle Forze dell’Ordine, seppur con le note criticità di organico, a conferma, stante i dati del Ministero degli Interni, che i reati in Città risultano in calo. Un ringraziamento in particolare ai nostri agenti che sono riusciti a sventare il furto e bloccare uno dei ladri. E proprio nell’ottica di un maggior controllo del territorio e per avvicinare la Polizia Locale ai cittadini, stamattina abbiamo inaugurato gli uffici del drappello centro storico». Tra le altre attività connesse alla sicurezza anche l’implementazione della rete di videosorveglianza. «Stiamo ultimando altre tre installazioni di street control fissi – afferma il consigliere Del Vecchio – per controllare altrettanti punti di accesso della città che si aggiungono alle altre telecamere sparse in città e che amplieremo maggiormente anche sulle frazioni. A breve avremo anche il nuovo comandante per dare un nuovo assetto organizzativo alla Polizia Locale».

MAIORI, TRAGEDIA SFIORATA: UOMO RISCHIA DI ANNEGARE E VIENE SALVATO DAI BAGNINI DELL’HOTEL SOLE SPLENDID

Poteva finire in tragedia l’episodio di questa mattina a Maiori, in Costiera Amalfitana. Sulla spiaggia che si trova difronte all’Hotel Sole Splendid, un uomo stava annegando ma è stato salvato in extremis da alcuni bagnini dell’Hotel in questione. Dopo essersi tuffato, quest’ultimo, probabilmente per un malore, ha avuto difficoltà a tornare indietro e ha cominciato a chiedere aiuto. Due dipendenti dell’albergo, però, coraggiosamente hanno fatto il loro dovere e si sono gettati in acqua per salvare il malcapitato, trasportandolo sul bagnasciuga. Il turista, però, aveva perso i sensi, così gli sono state praticate tutte le manovre del caso dopo di che sono stati tempestivamente chiamati i sanitari: rianimato da questi, l’uomo è stato portato in Ospedale a Castiglione di Ravello. Fortunatamente tutto è andato per il meglio e la tragedia è stata solo sfiorata.

VALLO DELLA LUCANIA IN FESTA E’ SAN PANTALEONE,DIOCESI IN RIFLESSIONE,STASERA PROCESSIONE