AGROPOLI

L’AGROPOLI PASSA IL TURNO CI COPPA ITALIA E TROVA IL BISCEGLIE

AGROPOLI MARCIANISELa qualificazione in coppa Italia fa dimenticare in parte la sconfitta con l’Akragas ma non sopisce le polemiche che in questo momento travolgono il tecnico Pirozzi. Il Marcianise esce a testa alta dal Guariglia ma non si può dire che l’Agropoli ha rubato la vittoria questo no. Tuttavia va rimarcato che i delfini hanno dilagato sul piano del gioco quando i casertani si sono trovati in dieci per l’espulsione di Allegretti per un fallaccio su Siano. Una intervento scomposto da rosso diretto ma che l’arbitro ha sanzionato con il cartoncino giallo e per il numero 7 del Marcianise era il secondo. Quell’episodio del 25′ del secondo tempo di fatto ha rotto l’equilibrio della gara che fino a quel momento non aveva visto nessuno prevalere se non forse il Marcianise che era arrivato davanti al portiere Agropolese in più circostanze in special modo al 3′ quando Picozzi solo davanti a De Luca veniva ipnotizzato dal portiere che sventava il pericolo e faceva capire di non essere inferiore a Maiellaro e nella ripresa quando Conte colpiva l’incrocio dei pali. L’Agropoli veniva penalizzato dall’arbitro a metà primo tempo quando il portiere Tomiossi travolgeva il lanciatissimo Tiscione in area e l’arbitro sorprendentemente sorvolava evitando di concedere il rigore,vistosissimo, e di espellere il portiere. La supremazia del Marcianise era stata favorita ancora dagli errori di Pirozzi che ha mandato in campo si una squadra alternativa venendo meno alle direttive societarie che hanno puntato anche sulla coppa Italia per passare in lega pro. Il tecnico ha puntato su terze linee nemmeno seconde linee facendo una frittata e spazientendo il pubblico che  ad un certo punto ha cominciato a fischiare. Ha risolto tutto Tarallo con una testata bellissima poco dopo la mezz’ora del secondo tempo quando l’Agropoli in dieci ha imperversato a sfiorando la segnatura più volte. Molto bello il goal del punteros angrese e la palla si è insaccata nel l’incrocio dei pali. Fino alla fine l’Agropoli legittima il risultato con una serie di palle goal fallite evitando la roulette dei calci di rigore. La gara di coppa ha confermato l’ormai momento negativo di Pirozzi ma la positività di una squadra che è la più forte del girone I ma guidata da un tecnico che in questo momento è in confusione e che andrebbe affiancato. La squadra ha difficoltà a seguirlo e i battibecchi reiterati tra i giocatori e l’allenatore sono la dimostrazione della  situazione che si è creata. Ora ci vuole una doppia vittoria domenica con la Leonfortese e poi con il Sorrento che porterà i delfini a consolidarsi al vertice del campionato subito. A Pirozzi non sono consentiti errori e divagazioni. L’impiego ancora di Capozzoli esterno basso è una pugnalata al cuore del ragazzo,uno sfregio alla società e la dimostrazione dei limiti tecnici e caratteriali dell’allenatore e la richiesta di essere sostituito da parte del giocatore e la rispostoa a tutto questo. Pirozzi ha in mano una squadra troppo forte per la sua limitata preparazione e ora di cominciare a rimarcarlo. Sergio Vessicchio SU WWW.SPORTFOREVER.IT TUTTI I RISULTATI E GLI ACCOPPIAMENTI

 

agropoli marcianise 1

Pagelle Agropoli
De Luca 6,5 Strepitosa parata al 3′ poi ordinaria amministrazione,deve correggere più il rilancio ma è un dettaglio.
Landolfi sv sostituito nel primo tempo.
Capozzoli 4 ancora una partita sotto tono in un ruolo non suo,il voto è all’allenatore non a lui che rimane il miglior under della categoria ma nel suo ruolo di attaccante,se l’allenatore lo mette in difesa dovrebbe rifiutarsi di giocare così lo distrugge.
Alfano 4 molto male,sufficiente e poco concentrato,ha pagato anche lui il ruolo improvvisato,comincia a centrocampo ma poi viene spostato in difesa ma li è poca cosa.
Napoli 4 inadeguato alla categoria,non c’entra,gioca non si sa per quale santo in paradiso.La sua partita è un concentrato di erroracci.
Scognamiglio G. 7 molto molto bravo in ogni momento,ha evitato il tracollo dell’Agropoli quando il Marcianise pressava.
Siano 5 mai entrato in partita ma non per colpa sua, è un giocatore di promozione massimo di eccellenza se lo si mette in questi contesti fatica.
Cascone 6 Parte benissimo ma nel secondo tempo si affloscia ma è di grande affidabilità.
Ficarrotta 6 giocatore importante,bello da vedere,attacca gli spazi palla al piede come nessuno sa fare,supera l’uomo con una naturalezza disarmante,non andava sostituito. Pecca nel carattere,è irritante il suo comportamento.
Tiscione 6 Non ha giocato all’altezza delle sue possibilità e si è visto.
Ragosta 6 quando entra in gioco lui per gli altri non c’è è niente

Pirozzi 4 ancora errori a catena,ha perso la bussola,le staffe e la squadra di mano che non lo segue. Ci vuole ora una scossa,Magna deve stargli più vicino l’esilio del direttore ormai è finito,Pirozzi da solo fa danni.
 Tarallo 7 bellissimo il goal ma anche l’impatto con la partita,ottimo l’avvio di stagione rispetto allo scorso anno e non solo per i goal.
Gilardi 6 ha sostituito nel primo tempo Landolfi una partita sufficiente può e deve dare di più-

 

DOPO PARTITA,CERRUTI: “LA COPPA ITALIA E’ UN OBIETTIVO IMPORTANTE

 

 

agropoli marcianise 2

A fine partita parla Cerruti il presidente dell’Agropoli soddisfatto della qualificazione della sua squadra torna sulla partita con l’Akragas: “La sconfitta di domenica scorsa è stata scioccante,la vittoria sul Marcianise ci consente un pò di respirare rispetto al campionato. Teniamo moltissimo alla coppa Italia perchè consente comunque di farci arrivare al traguardo prefissato quello della lega pro. Non siamo inferiori all’Akragas e c’è la giocheremo fino in fondo con loro e con altri che si troveranno lì sopra. Già domenica dobbiamo vincere in trasferta,sono fiducioso perchè la nostra squadra è molto forte e può vincere con chiunque. Ripeto per noi è molto importante la coppa Italia e ho detto ai giocatori che bisogna giocare sullo stesso livello tutte le competizioni in cui siamo impegnati. L’Agropoli è costruita per vincere,abbiamo giocatori importanti e forti e ne siamo consapevoli”. Il mercato è sempre aperto e il presidente non conferma ma nemmeno smentisce la voce di un probabile arrivo di De Liguori e quando gli domandiamo se sarà la ciliegina sulla torta lui risponde: ” Pensiamo alla torta”