AGROPOLI

7.41 LA TERRA HA TREMATO NEL SALERNITANO

terremotoLa terra trema ancora in centro Italia. Alle 7:41 è stata avvertita una scossa di terremoto molto violenta, percepita anche a Roma. La terra ha tremato per diversi secondi: l’epicentro della nuova scossa, che è stata avvertita in tutta l’Umbria e fino ad Ancona, è stato individuato nella zona di Norcia. Secondo i sismografi dell’Ingv il sisma ha avuto magnitudo 6.5 e si è scatenato a una profondità di 10 chilometri.Se la magnitudo fosse confermata, sarebbe la scossa più intensa della sequenza sismica iniziata alle 3,36 del 24 agosto, quando il terremoto che distrusse Amatrice e Accumuli ebbe una magnitudo di 6.0. La violentissima scossa è stata avvertita anche in Campania ed in numerosi comuni del salernitano. Numerose le segnalazioni ai Vigili del Fuoco. Nel salernitano non si segnalano al momento danni a persone e cose. Ai piani alti di numerosi palazzi tanti segnalano di aver sentito la scossa e di aver avuto paura.Paura e verifiche in corso in tutta la Campania, dove la scossa di terremoto delle 7.41 è stata avvertita distintamente, in molti casi anche ai piani bassi delle abitazioni come avvenuto nella zona collinare di Napoli. Decine le chiamate ai vigili del fuoco del capoluogo, per richiedere verifiche su edifici che presentavano criticità pregresse o dove si è verificato il distacco di intonaci. Per ora comunque non si ha notizia di crolli o problemi di particolare gravità.Secondo le verifiche effettuate dalla Protezione civile della Regione Campania, non risultano danni a cose o persone sul territorio locale dopo la scossa di terremoto delle 7.41, che è stata avvertita distintamente provocando scene di paura e decine di chiamate ai centralini dei vigili del fuoco. La Regione Campania fa sapere di aver inviato sei unità cinofile per ricerca in macerie nelle zone colpite.

 

 

admin

Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.