AGROPOLI POLITICA

AGROPOLI, “CARO DE MAGISTRIS NON SIAMO COME TE PARLA PURE.”LA NOTA DEGLI AMICI DI SALVINI

Il Sindaco dei clandestini De Magistris ad Agropoli

L’arrivo nella città di Agropoli del Sindaco dei Clandestini, Luigi De Magistris, non ci sorprende.

Alle elezioni al Comune di Napoli del 2016, il 64% dei Napoletani non è andato a votare, motivo in più per dire che De Magistris non rappresenta i napoletani.

Oramai, si affanna nella sua ricerca di una candidatura a Governatore della Campania, mentre lascia Napoli ed i napoletani nel totale abbandono.

Quale sarà il suo programma?

Quali saranno i temi della sua campagna elettorale?

Sicuramente immigrati e porti aperti. Sicuramente l’attacco frontale a Matteo Salvini. I Napoletani, invece, iniziano ad apprezzare le idee di Salvini e della Lega.

Qualcuno in sala dovrebbe chiedere al Sindaco De Magistris come mai, ha accumulato un miliardo di euro di deficit sul bilancio comunale. (Ha ricevuto Napoli con un bilancio in perdita di 800.000.000 di euro ed attualmente il deficit è di 1.800.000.000).

Gli si chieda cosa ha fatto per la sicurezza dei cittadini napoletani, per la lotta alla disoccupazione in città e per i servizi essenziali negati alla maggior parte degli aventi diritto.

Il Sindaco dei clandestini ha pensato solo ad attrarre le luci della ribalta per le sue uscite contro Matteo Salvini.

Ex magistrato, uomo che si professa fedele alla Legge che minaccia provvedimenti contrari alle Leggi dello Stato solo perché votate da un Governo a lui antipatico.

Gli si ricordi che un Giudice non discute una legge, ma la applica!

Ci ricordiamo ancora di quando, in dispregio dei principi costituzionali della libertà di espressione del proprio pensiero, ha cercato di impedire a Matteo Salvini di tenere un comizio negandogli le strutture pubbliche della città di Napoli (neanche fossero di sua proprietà). Menomale che il fascista è Salvini!

Noi non siamo come te. Parla pure liberamente. Sei carta conosciuta. gli amici di Matteo Salvini

admin
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.