AGROPOLI

AGROPOLI, FITTA BASSI NEL MIRINO VIGILI E CARABINIERI IN AZIONE

SONO PREVISTI BLITZ NELLE CASE FITTATE IN MANIERA SELVAGGIA,IL COMANDANTE DEI VIGILI IL MAGGIORE CRISPINO AVVERTE: “USEREMO IL PUGNO DURO”

fittabassiAGROPOLI. Partiranno la prossima settimana, con molta probabilità, i controlli contro “fitto selvaggio” ad Agropoli. Ad eseguirli saranno gli agenti della polizia locale e i carabinieri. «Subito dopo la festa della Madonna di Costantinopoli – ha spiegato il comandante della polizia municipale, Maurizio Crispino – prenderanno il via i controlli per stanare chi pratica fitti in nero, magari utilizzando immobili che non possono essere destinati a case vacanza. La nostra azione – ha aggiunto – negli anni scorsi è stata molto incisiva e ha portato a scoprire una serie di situazioni illegali, oltre che a comminare multe per diverse migliaia di euro».Le zone più colpite dal fenomeno del fitto selvaggio, come confermato anche dal comandante Crispino, sono «l’area del Lungomare San Marco, il Lido Azzurro, e la zona del porto». Qui, infatti, si fittano seminterrati e garage a prezzi stracciati, privi però delle più elementari norme che ne consentono l’abitabilità. I controlli, negli anni scorsi, sono state svolti in collaborazione tra polizia locale, carabinieri e guardia di finanza, ciascun corpo con compiti specifici. Quest’anno, anche a causa dei pochi uomini e mezzi a disposizione, a operare dovrebbero essere solo i vigili e i carabinieri. «I controlli – avverte il maggiore Crispino – saranno serrati, specie ad agosto, visto il netto calo di presenze registrato a luglio».Ogni anno gli annunci di fitti a basso prezzo sul web e sui muri di pseudo-abitazioni si moltiplicano in ogni zona della città, ma soprattutto al Lungomare San Marco e in via Risorgimento, oltre al Lido Azzurro. Vengono proposti, in alcuni casi, alloggi fatiscenti, di pochi metri quadrati, che ospitano un numero spropositato di vacanzieri; in altri casi, i fitti non vengono regolarmente dichiarati.Andrea Passaro