AGROPOLI

AGROPOLI TAVOLINO KILLER, DAVANTI AI BAR PREZZI SALATISSIMI E SERVIZIO OUT

tavolini bar_Public_Notizie_270_470_3Prezzi da capogiro,servizio inefficiente e il solito tentativo di “fregare” il cliente,se non si tratta di una truffa poco ci manca. Non solo in estate quando gli scontrini fanno registrare conti da caffe’ Gambrinus ma sempre,stare seduti al tavolino ad Agropoli insomma costa molto. In cantina i vecchi “barristi”ai quali si pagava la partita del tressette e nel frattempo si gustava   la granita fatta con limoni veri e senza bustine. Oggi i malcapitati clienti si trovano di fonte la rumena cameriera  o lo studente universitario che deve pagarsi gli studi facendo il cameriere  che dopo aver servito  tutto il contrario di quanto richiesto si fermano davanti al tavolino pretendendo subito l’esoso conto e lo chiedono con un fare arrogante che supera ogni limite di scostumatezza.Un’irriverenza che è una mazzata per il turismo e non solo. Al tavolino se chiedi il gelato in cono si presentano con una coppa gelato di 11 euro,se chiedi una cedrata con aggiunta di granita di limone ti portano la cedrata e la granita,se chiedi un crodino ti portano lo spumantino e chi più ne ha più ne metta. Sbagliano a capire loro o i clienti che non si fanno capire? O è fatto apposta? Il tutto senza pulire i tavolini e senza salutare.Nocciolie e patatine nel servizio manco a pensarlo,bisogna chiederle e a volte rientra anche nel conto,insomma molti fanno pagare anche quelle. Non appena qualcuno si siede arrivano aggredendo e chiedendo cosa vogliono consumare.Una vergogna. Abbiamo ricevuto tantissime proteste per questo sia da turisti che da agropolesi molti dei quali sono costretti ad andare a Paestum per stare seduti tranquillamente a tavolino. Ma lo abbiamo verificato e abbiamo riscontrato che Agropoli per la quasi totalità dei bar il trend è questo. Non a caso molti tavolini sono vuoti. Stiamo comunque parlando di un fatto ormai acclarato nel tempo,sono anni che questo avviene. Anche i barman sono particolarmente scontrosi,assonnati,lenti,senza un adeguata disciplina nell’accoglienza. Che ad Agropoli ci sia questo tipo di atteggiamento non solo nei bar ma in moltissimi,non tutti,esercizi commerciali,è un fatto notorio ma ora si sta esagerando.Il rapporto qualità prezzo è devastante ma anche l’inefficienza occupa buona parte del disservizio pagato profumatamente. Sergio Vessicchio