AGROPOLI

AGROPOLI UMILIANTE SCONFITTA A SARNO 3-0,LA SOCIETÀ CORRE AI RIPARI

 
Una sconfitta salutare a Sarno per altro annunciata. I delfini sono stati massacrati e umiliati da una Sarnese zeppa di ragazzini con un pò di esperienza capaci di dare scacco matto ai cilentani già ad inizio partita infilati e dopo 20 minuti già con il doppio vantaggio dei padroni di casa.L’Agropoli è rimasta ferma senza la forza di reagire e senza la consapevolezza di poter replicare. Il problema è è a centrocampo dove le riserva dello scorso anno Siano oggi è il migliore e peraltro anche capitano. Migliore di tre schierati perchè anche l’interno pestano è un lontano ricordo di quello dello scorso anno. Ci vogliono 3 centrocampisti d’esperienza ,Gargiulo è un panchinaro,Salese va tagliato è impresentabile e ce ne vuole  qualcuno  per completare il reparto. In attacco il solo Puntoriere non ce l’ha fa e la difesa perforata costantemente ha subito la mancanza di un centrocampo che non ha saputo ne costruire ne difendere facendo collassare l’intera squadra. Siano,Salese,e Gargiulo non sono all’altezza di questo campionato se non inseriti singolarmente in contesti diversi. Nel secondo tempo la squadra è crollata anche fisicamente,Bergamo è un preparatore atletico scarso,con lui tre anni fa la squadra scivolò nei play out. A metà secondo tempo il terzo goal poi la Sarnese ha fatto accademia. La sconfitta è salutare, i dirigenti hanno capito che ci vuole un intervento deciso e importante di almeno 5 giocatori,quasi due per reparto e qualche altro under importante. Sergio Vessicchio

admin

Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.