AGROPOLI ATTUALITA' EDITORIALE

AGROPOLI,10.000 EURO BUTTATI DALLA LA RUPE PER PAGARE IL PSEUDO PRESEPE VIVENTE SEMPRE AGLI STESSI,REGGE IL SISTEMA E NESSUNO PARLA

Paola Mangone si faccia l’esame di coscienza e vada a valutare i finanziamenti fatti veicolare sulla voce Pro Loco Sviluppo Agropoli negli gli ultimi due anni e poi dia le dimissioni o si interessi di altro.Se la magistratura farà solo una verifica su questo crediamo non prosegua ma si ferma e valuta il perchè di questo costante flusso di danaro a favore di questa Pro loco sviluppo Agropoli.Anche i soldi della manifestazione chiamata presepe vivente(ma non lo è presepe vivente è soltanto una recita fatta dai soliti noti con gente iscritta al forum dei giovani,alla pro loco  con il bene placido di persone che girano intorno alla parrocchia del centro storico) sono stati fatti veicolare forse su questa pro loco.Ricordiamo che Forum dei giovani,Pro Loco sviluppo Agropoli,Paola Mangone,Comune di Agropoli sono un associazione che di fatto organizza questa manifestazione,come la corrida e come altre sovvenzionate dal municipio tanto è vero che la pro loco sviluppo Agropoli senza i soldi del comune non organizza niente stessa cosa capita al Forum dei giovani,entrambe dividono,non sappiamo se ufficialmente o no,la stessa sede pagata dal comune con i soldi della gente.La manifestazione al centro storico chiamata presepe vivente è costata al comune 7.000 più 3000 di altre spese per un paio d’ore il 26 scorso e qualche oretta il giorno dopo.Soldi metaforicamente buttati per la rupe mentre dal municipio si batte ritirata su servizi sociali,assistenza ai bisognosi,infrastrutture come la “riaccesnsione” delle telecamere,aumento delle ore dei vigili urbani senza strumenti importanti per operare al meglio e tante altre cose di cui i cittadini lamentano.Ma il peggio deve ancora venire se si pensa che il concerto di capodanno è costato 15.000 euro e gli stessi artisti con agenzie diverse costavano molto meno,alla corrida che si avvarrà ancora dei soldi del comune(sempre Pro Loco Sviluppo Agropoli) e al carnevale con il quale devono  accontentare personaggi lacchè  per una manifestazione ormai in liquidazione ma sovvenzionata a spese d’oro visti i 30.000 euro dello scorso anno.Se si parla poi con i politici della città di Agropoli non ci sono soldi e invece accontentano i loro affiliati in ogni modo.Non sfugga un accattore drogato che gironzola intorno al sindaco Adamo Coppola aprendo e chiudendo associazioni e fruendo di soldi tutto l’anno.Tutto questo sotto gli occhi dei due consiglieri di minoranza i quali non battono ciglio e dei consiglieri di maggioranza questi ultimi ognuno non parla perchè   probabilmente tiene i suoi da accontentare.Prima o poi questa “zeza” dovrà finire come è finita la credibilità delle manifestazioni importanti di Agropoli.Nessuno alza la voce,tutto questo lo fanno in maniera indisturbata e ci fa specie che un consigliere importante e notoriamente irreprensibile come Cianciola non dica niente rispetto a queste porcherie e ne avrebbe la personalità e l’autorità  ma lo hanno praticamente bloccato isolandolo allo sport dove peraltro sta facendo solo danni alle società sportive mentre potrebbe essere molto utile proprio al controllo di questa attività emorragica economicamente su manifestazioni inutili e in caduta libera.La strategia dell’associazione(Paola Mangone,Forum,pro loco,Comune) è stata quella di eliminarlo da questa gestione amministrativa perchè Cianciola non avrebbe permesso lo schifo al quale da anni stiamo assistendo.Avevamo fatto appello all’assessore Lampasona la quale nulla ha potuto perchè i fondi li elargiscono con determine senza farle passare per la giunta e quindi nemmeno l’assessore al bilancio e altri assessori no ne prendono visione e la stessa Lampasona l’hanno messa davanti al fatto compiuto e quindi priva di intervenire.Quello dei soldi sempre alle stesse associazioni è un sistema ben consolidato al municipio di Agropoli e regge perchè si presenta insensibile alle critiche e alle opposizioni.Noi lo stiamo denunciando da tempo.Sergio Vessicchio

admin
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.