AGROPOLI

AGROPOLI,ADDIO JONNY DIFFICILE DIMENTICARTI

Queste parole non avremmo mai voluto scriverle.Jonny se ne è andato.E’ quanto è doloroso prenderne atto.Oggi Agropoli ha, purtroppo, perso Jhonny Maurano. Un uomo mite, riservato a cui la vita ha riservato un doloroso e precoce destino: espressione di una Agropoli di cui, è sempre più difficile trovare tangibili segni.Di Jonny si potrebbe scrivere un libro senza mai finire nella retorica e nella dietrologia perchè la persona è degna di ogni attenzione.Dalla storia importantisima della sua famiglia all’idillio con Machita tutto molto bello e affascinante.Jonny era quello che ti parlava di tutto,che si confrontava,si apriva subito.

Dalle scorribande sulla sua moto,un giorno,eravamo ragazzi,mi diede un passaggio da trentova,volammo tanto era veloce,alle battute sul calcio,all’attesa per il revival come ci ricordava Roberto Apicella.Ma Jonny era solare,ti prendeva di petto e ti portava sulle sue idee con la sua cultura e la sua saggezza.Mai Jonny ha fatto trasparire la sua nobile provenienza,si è sempre posto a livello del suo prossimo.E mai ha giudicato un azione politica ben sapendo di avere un nome che rimbomba ad Agropoli per l’esperienza amministrativa di suo padre ancora oggi portato ad esempio per il virtuosismo politico.E Jonny ci lascia un grande messaggio quello dell’unione ferrea con Machita la donna che ha vissuto da vicino le sue sofferenze senza lasciarlo un attimo.

Si perchè quello di Machita è un atto d’amore da esaltare e da rimandare alle generazioni.Agropoli piange e deve piangere perchè Jonny era Jonny e noi siamo qui a ricordarlo e sarà difficile dimenticarlo.I figli vadano fieri di loro padre.Ciao Jonny ti sia lieve la terra.Sergio Vessicchio

 

admin
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.