AGROPOLI

AGROPOLI,AL PORTO TORNA LA LEMAX PER LA GESTIONE

porto Agropoli 2AGROPOLI. Ancora un cambio nella gestione del servizio di ormeggio e guardiania nel porto turistico di Agropoli. Il Tar sezione di Salerno, il 5 febbraio scorso, ha accolto il ricorso incidentale proposto dalla Lemax Marine Srl stabilendo che sarà essa a gestire il servizio e annullando “gli atti impugnati nella parte in cui non hanno disposto l’esclusione della cooperativa Nautilus” dalla gara.La vicenda inizia il 28 maggio scorso quando, il Comune, guidato dal sindaco Alfieri, aveva aggiudicato in via definitiva l’appalto del “Servizio di assistenza all’ormeggio e guardiania delle imbarcazioni nello specchio acqueo, presso la banchina di riva e presso i pontili in concessione al Comune e delle attività connesse” alla “Rti Lemax Marine Srl”, quale impresa capogruppo, e alla “Sub Service Giannetti Srl” quale società mandante, entrambe di Laureana Cilento.CONTINUA A LEGGERE

Il Comune, al termine dell’espletamento della gara, diede avvio, il 4 giugno, all’esecuzione del servizio adottando la procedura in via di urgenza. Nel frattempo la “Nautilus Società Cooperativa” di Agropoli, risultata seconda in graduatoria, presentò ricorso. Il Tar, con l’ordinanza del 18 luglio scorso acquisita al protocollo dell’Ente il 25 luglio, ha accolto la domanda cautelare di sospensione del provvedimento presentata dalla ditta agropolese. Una volta acquisito il provvedimento del Tar, il Comune ordinò a Massimo Tranfaglia, in qualità di legale rappresentante del “Rti Lemax Marine Srl” e “Sub Service Giannetti Srl” di sospendere dalla data di notificazione dell’ordinanza l’esecuzione del servizio, attivo da circa due mesi. E al suo posto subentrò la “Nautilus Società Cooperativa”. L’aggiudicataria dell’appalto designata dall’ente ora tornerà al suo posto, fino giugno prossimo.Andrea Passaro