AGROPOLI

AGROPOLI,AL VIA IL PROCESSO A MISTER GENNARO RUSSO L’ACCUSA E’ DI ABUSI SESSUALI: “SONO INNOCENTE”

gennaro russoSi è aperto a Salerno il processo a carico di Gennaro Russo, il mister della squadra di calcio femminile Magna Graecia accusati di abusi sessuali su tre delle sue baby calciatrici. I giudici del tribunale hanno dato mandato ad un perito per le trascrizioni delle intercettazioni e ammesso quali prove anche due registrazioni fatte dalle ragazze che incastrerebbero il mister durante i suoi approcci. Ma non solo.È stato anche ammesso come prova il cellulare di una delle ragazze con le quali è stata fatta una delle due intercettazioni, quella più compromettente. Il perito ha preso sessanta giorni di tempi per eseguire il proprio lavoro e l’udienza è stata aggiornata al prossimo 21 gennaio quando saranno sentite due delle giovanissime vittime, assistite dagli avvocati Mariano Salvio e Sebastiano Civito. Il mister, invece, ha affidato la propria difesa agli avvocati Tullio Toriello e Costantino Cardiello.Le tre baby calciatrici, all’epoca dei fatti erano poco più che quindicenni. Le violenze sarebbero state commesse per almeno un anno: dal 2012 al 2013. L’episodio culminante, che avrebbe convinto le tre vittime a raccontare tutto agli inquirenti, si sarebbe verificato però a maggio del 2013 quando una delle tre è stata costretta a subire un rapporto completo.L’allenatore si è sempre detto estraneo ai fatti sostenendo che lo avrebbero voluto incastrare perchè le aveva messe fuori squadra.