AGROPOLI

AGROPOLI,AL VIA LA RACCOLTA DIFFERENZIATA

Senza titolo-1 Parte la nuova raccolta porta a porta “Differenziati…conviene!” con il vetro porta aporta e un giorno in più per il multimateriale. Alfieri: «Un maggiore rispetto perl’ambiente può far risparmiare i cittadini».Il Comune di Agropoli, tramite l’Unione dei comuni Alto Cilento, che è il braccio operativo per quanto riguarda la gestione dei rifiuti, lancia una nuova campagna di comunicazione per la raccolta differenziata dei rifiuti porta a porta denominata “Differenziati…conviene!”.Tra le novità l’eliminazione delle campane per la raccolta del vetro, che verrà operata porta a porta; un giorno in più per il conferimento del materiale mentre si riduce ad un giorno quello dell’indifferenziato. Inoltre la presenza di due vigili urbani che controlleranno sui conferimenti fuori orario e/o non eseguiti nel modo giusto. I trasgressori saranno puniti con multe salate fino a 500 euro. L’Ente di piazza della Repubblica invita tutti i cittadini a conferire nella maniera giusta, seguendo in maniera puntuale il calendario di raccolta,perché una raccolta differenziata fatta nel modo giusto porterà a tagliare il costo dellabolletta Tari. Chiede collaborazione anche alle attività commerciali affinché non conferiscano alcun rifiuto il sabato sera in quanto la raccolta non verrà operata la domenica. Questo il nuovo calendario che prenderà il via il prossimo martedì 17 marzo: lunedì (organico); martedì (multimateriale-plastica-lattine-carta- cartone); mercoledì(organico-vetro); giovedì (multimateriale- plastica-lattine-carta- cartone); venerdì (organico); sabato (secco indifferenziato). I rifiuti vanno depositati dalle ore 22,00 alle ore 24,00. «Dopo diversi anni di raccolta porta a porta nella città di Agropoli – spiega il sindaco di Agropoli e presidente dell’Unione dei comuni Alto Cilento Franco Alfieri – ci siamo accorti che è possibile dare più efficienza al servizio, soprattutto renderlo più economico con un nuovo modello organizzativo che prevede la riduzione a un giorno dell’indifferenziato e con un giorno in più per il multimateriale. Ci auguriamo che un nuovo vigore in termini di rispetto dell’ambiente, di consapevolezza che per la difesa dell’ambiente a contare è il singolo, che detta il successo dell’organizzazione, aggiunta a una nuova voglia di fare di più e meglio, possa portare un risparmio per il comune in prima battuta, ma conseguentemente anche per i cittadini. Perché – conclude – l’Ente ha l’obbligo di coprire il 100% dei costi e quindi un’eventuale economia sarà solo a vantaggio dei cittadini». «L’obiettivo – afferma l’assessore al porto e demanio Massimo La Porta – è aumentare la percentuale di raccolta differenziata passando dall’attuale 50% al 65%. Abbiamo in previsione di iniziare presto una campagna di sensibilizzazione nelle scuole primarie per far comprendere già ai più piccoli l’importanza di fare una corretta raccolta differenziata. L’operazione – sottolinea – rientra nel progetto di bandiera blu per quanto riguarda l’educazione ambientale. Lo scopo – conclude – è quello di ridurre i costi incrementando la differenziata, in quanto il prossimo bilancio non si basa più su un dato storico ma su un incasso certo del tributo, quindi l’Ente può spendere quello che realmente incassa e quando incassiamo meno siamo costretti ad aumentare i costi».

admin

Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.