AGROPOLI

AGROPOLI,COMUNE GUERRA ALLE BARCHE ABUSIVE NEL PORTO

porto-turistico-di-agropoliAGROPOLI. Il Comune di Agropoli dichiara “guerra” agli abusivi delle barche, cioè a quanti attraccano senza autorizzazione i loro natanti ai pontili comunali nel porto turistico. Attraverso una delibera di giunta, è stato infatti approvato un atto di indirizzo per la “gestione del servizio di rimozione e custodia dei natanti abusivamente attraccati nel porto di Agropoli nelle aree in concessione al Comune”.«Viste le ripetute segnalazioni della presenza di imbarcazioni private abusivamente attraccate presso i pontili, l’area transito e la banchina di riva in gestione al Comune con conseguente evasione del pagamento delle quote d’ormeggio – spiega l’assessore al Porto e demanio Massimo La Porta – ho dato mandato al comandante della polizia municipale, Maurizio Crispino, di provvedere alla loro rimozione».Nel provvedimento si legge inoltre che è «prossima la scadenza del bando triennale per l’assegnazione dei posti barca presso i pontili in gestione al Comune». L’obiettivo quindi è anche quello di liberare i posti barca arbitrariamente occupati per poi assegnarli attraverso una procedura a evidenza pubblica. Nel nuovo regolamento per la gestione e l’assegnazione degli spazi acquei, ai fini di ormeggio e delle attrezzature comunali accessorie gestite in regime di concessione, viene demandato al Comando di polizia locale l’attuazione delle procedure di rimozione coattiva e di tutti gli adempimenti consequenziali derivanti. Il maggiore Crispino avrà quindi ora il compito di individuare, tramite procedura a evidenza pubblica, «un soggetto in possesso dei requisiti per la gestione del servizio di rimozione e custodia delle imbarcazioni abusivamente attraccate». I proposito, La Porta ha destinato le risorse economiche a disposizione del suo assessorato.Andrea Passaro La Città

admin

Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.