AGROPOLI

AGROPOLI,FORSE IL METANO PER LA FINE DELL’ESTATE

IL GIORNO DELL'ACCENSIONE DELLA FIAMMELLA FEBBRAIO 2014
IL GIORNO DELL’ACCENSIONE DELLA FIAMMELLA FEBBRAIO 2014

AGROPOLI. «Il metano ad Agropoli potrebbe essere attivato entro questa estate. L’intoppo creato da Telecom è relativo alla manutenzione». Un chiarimento sulla questione metano sollevata da Amalfitana gas di Bari viene da Palazzo di Città: «La ditta barese che ha eseguito i lavori di metanizzazione non vuole che Telecom sovrapponga i propri cavi sui tubi del metano per non avere problemi quando dovesse compiere operazioni di manutenzione».Il già legale rappresentante della ditta barese, Dante Mazzitelli, evidenzia che l’Amalfitana gas «dal 15 febbraio 2014, quando è stata accesa la fiammella a testimonianza dell’arrivo del gas nel territorio di Agropoli, ha iniziato tutte le attività di collaudo e di attivazione delle utenze che ad oggi sono oltre 500», ma «in alcune aree, come quella di Colle S. Marco, non possono essere esitate per la sospensione imposta dalla commissione di collaudo all’erogazione del servizio, causa le interferenze della rete di fibra ottica della Telecom».La diatriba tra Amalfitana gas e Telecom ha portato il 23 giugno scorso ad un incontro presso il comune di Agropoli al quale erano presenti il Rup, i tecnici e rappresentanti di Telecom e della ditta barese. Nel verbale si legge che «i collaudatori non potranno definire il collaudo finale dell’impianto del metano fino a quando non saranno eliminate le interferenze con il cavidotto della fibraperché non sarebbe possibile autorizzare l’esercizio della rete del gas in caso di inosservanza della norma UNI CIG 9165». L’Ente nel contempo si prepara ad emettere «provvedimenti in danno alla Telecom per dettare tempi certi alla soluzione della questione».Andrea Passaro(La città)

admin

Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.