AGROPOLI POLITICA

AGROPOLI,I GRILLINI D’ALESSANDRO E CASTIELLO SI PRESENTANO MA IN GIRO NON SI FACCIANO VEDERE DAGLI ATTIVISTI LOCALI/VIDEO

Gli attivisti del movimento 5 stelle di Agropoli c’erano quasi tutti.Il vernissage al Serenella dei due candidati all’uninominale la D’Alessandro e il giudice Castiello,un eccellenza nel suo campo,già da tempo impegnato in politica in Forza Italia da oltre 20 anni,e profondo conoscitore del territorio.Da tempo aspira ad un posto alla camera e al senato e ora i grillini gli danno la chance. Una presentazione diversa rispetto ai  toni solitamente poco credibili per i modi adottati dai grillini agropolesi bocciati clamorosamente alle urna con una figuraccia storica per il loro modo di fare e agire.La manifestazione del Serenella è stata più sobria,più costruttiva grazie ai due candidati sicuramente dei professionisti nel loro campo e di certo superiori alla media dei grillini basti pensare che seduti al tavolo c’era Cammarano un consigliere regionale da dimenticare e Tofalo la cui vita parlamentare è pari a quella di Caccamo come consigliere comunale.Non sono mancate le stilettate ad Alfieri e al sistema ma questo è nella norma,Castiello ha spiegato il sistema Cilento in politica indicando in un sistema di potere il controllo politico del territorio e la D’Alessandro si è limitata ad un breve saluto come si può notare nel video in basso. Insomma due personaggi in cerca d’autore capaci di elevare il livello dei 5 stelle rispetto a quanto siamo abituati a vedere.Castiello è una mente che non scopriamo oggi e che può dare sicuramente una svolta se dovesse essere eletto per la sua esperienza,per il suo curriculum e per come sa affrontare la politica.Sicuramente superiore al sindaco Di Castellabate con il quale si confronta nell’uninominale al senato.Alessia D’Alessandro ha davanti Franco Alfieri e Marzia Ferraioli il primo è un colosso politico la seconda è trascinata dalla protesta anti pd che viene raccolta dal centro destra berlusconiano ma anche e soprattutto dai grillini i quali,come è noto,non sono in coalizione con nessuno mentre il centro destra è una aggregazione di ben 4 partiti. Forse per questi due candidati non ci sarà spazio ma rappresentano sicuramente una novità positiva e un messaggio chiaro che il movimento ha voluto dare a tutto il territorio e agli attivisti locali solitamente rissosi,accusatori,pieni di rancore e di rabbia verso tutti.Proprio loro devono prendere  esempio da questi due candidati molto positivi rispetto alle solite candidature dei grillini espressioni solitamente  del web da dove non si sa mai cosa esce e come esce.Per chiosare un consiglio agli attivisiti di Agropoli,meno si fanno vedere insieme ai candidati e più voti la D’Alessandro e Castiello prendono perchè più la gente li vede e più vanno a votare Alfieri e il centro destra.Sergio Vessicchio

admin
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.