AGROPOLI

AGROPOLI,IL COMUNE RICORRE CONTRO LA REGIONE PER I FONDI NEGATI SULLA TRENTOVA-TRESINO

TRENTOVA TRESINAAGROPOLI. Il Comune di Agropoli ricorre al Tar contro la Regione, che ha stabilito la non ammissibilità a finanziamento dei progetti di ripristino e miglioramento dei sentieri Trentova-Tresino. La giunta comunale, nei mesi scorsi, presentò il progetto esecutivo per i lavori che riguardano, in particolare, tre tratti: da Trentova a Baia del Sambuco; da Baia del Sambuco a Fonte San Giovanni; da Fonte San Giovanni fino a Lago Santa Maria. Il costo complessivo degli interventi ammonta a 300mila euro (100mila euro ciascuno) che avrebbero dovuto essere erogati VALLONE 2dalal Regione attraverso i fondi destinati a «progetti integrati per le aree protette “Pirap Parco nazionale del Cilento e Vallo di Diano” a valere sulle risorse del programma di sviluppo rurale della Regione Campania». In proposito, il Comune guidato dal sindaco Franco Alfieri, nell’ottobre 2009, ha sottoscritto anche un protocollo d’intesa col Comune di Castellabate per la progettazione e il ripristino del sentiero “Tresino-Trentova” e e poi aderito, il mese successivo, al partenariato pubblico del “Pirap Parco nazionale del Cilento e Vallo di Diano”. Ma la Regione ha deciso di non finanziare il progetto. «Stiamota lavorando per preparare ugualmente i sentieri ma riteniamo di aver diritto ai finanziamenti chiesti – spiega il sindaco Alfieri – Per questo abbiamo presentato ricorso». Gli interventi riguarderanno anche il sentiero Scoglio del Sale-Cala Pastena, interessato da uno smottamento a causa delle piogge copiose. L’obiettivo congiunto delle due amministrazioni comunali cilentane è quello di incentivare un turismo rispettoso delle risorse naturalistiche e di rivitalizzazione le aree protette.Andrea Passaro(LACITTA’)