agropoli
AGROPOLI ATTUALITA'

AGROPOLI,IL DISASTRO DI SAN MARCO.LAVORI IN CONTINUAZIONE SENZA AVVISARE,NEGOZI CHIUSI,BILANCI IN ROSSO

Dieci anni di Via Crucis, dieci anni di danni, mancati incassi, disagi quotidiani.Via Risorgimento è diventata la pattumiera di Agropoli.Ad ogni ora del giorno lavori e traffico bloccato per 365 giorni all’anno, una vergogna, uno stillicidio.Ormai la gente non ne può più.Senza avvisare scavano e coprono nel terreno e non si sanno le motivazioni.Nessuno avverte,nessuno fa capire qualcosa, la gente è costretta a fare i salti mortali per fare la spesa, per percorrerla.Semafori,rumori,camion.Non se ne può più.Copiose sono le telefonate, le proteste che quotidianamente arrivano al Comune.Gli operai sono quasi sempre gli stessi e non si pongono nemmeno bene con la popolazione.Lenti, impacciati e taluni di loro anche scostumati e irriverenti.Quando qualcuno gli fa notare i disagi e la lentezza dei lavori rispondono con fare minaccioso sostenendo: “Si stivv a Napule ierv già abbuscat tutt quant!”.Interi negozi costretti a chiudere, bilanci in rosso, attività chiuse.La strada è una pattumiera con buche ad ogni metro e soprattutto un asfalto messo e rovinato in continuazione.Ma cosa stanno facendo? Sono 10 anni che la gente di via Risorgimento è succube di questa vergogna.Dal palazzo nessuno fiata.Cittadinanza che non va in balia delle onde.Ne un comunicato, ne un manifesto affisso, ne un amministratore che si fa vedere sul posto.Più si va avanti e più questa vergogna si perpetua.Poi ci spiegheranno le motivazioni, per il momento stanno distruggendo una delle strade più strategiche e accostate di Agropoli.Sergio Vessicchio

admin
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.