AGROPOLI

AGROPOLI,IMPRENDITORE VINCE LA GARA D’APPALTO MA LASCIA LE ALGHE SULLA SPIAGGIA

La gara si è svolta giovedì scorso ed è stata ggiudicata da una ditta di Agropoli.Quando tutti pensavano,compreso il sindaco,che già nel pomeriggio di giovedì l’imprenditore potesse portaregli escavatori e i mezzi,si scopriva che lo stesso imprenditore posizionava un solo escavatore sulla spiaggia della marina e poi se ne andava a fare il week end chissà dove.I malumori e i dissensi ma anche le disdette fioccano copiose in questo avvio d’estate con l’amministrazione paralizzata dall’inchiesta dell’anti mafia e con la minoranza ormai lontanissima dai problemi che attanagliano il paese e che Adamo Coppola,la sua giunta e i suoi uomini della maggiaronza non riescono a risolvere.Nemmno il suggerimento di reclutare i titolari del reddito di cittadinanza per ripulire le alghe e per metterli a disposizione della città hanno vuluto accogliere e c’è una motivazione.

 

Se in questo momento chiamano uno solo di coloro che prendono il reddito peerdono il voto alle prossime elezioni.Di fatto La porta e compagnia bella hanno imbalsamato la pubblica amministrazione bloccando l’attività di un comune fermo al palo e praticamente distrutto.La ditta che ha vinto l’appalto se ne è guardata bene di racocgliere le alghe,i politici se ne guardano bene di affrettare i lavori,la minoranza non ha fatto nessuna interpellanza.Se ci fosse stato un sindaco,una giunta o un amministrazione con l’autorevolezza  che la legge gli impone avrebbero fatto pressioni e preteso l’avvio della raccolta delle alghe al momento e invece se ne sbattono.Hanno espletato la gara,l’hanno fatta e chissenefrega se le alghe si racolgono o meno,se gli operatori turistici soffrono per le disdette,se i turisti scrivono sui loro profili della vergogna agropolese.

 

Non crediamo che tutto questo sia normale.Entrando poi nel merito dell’assegnazione della raccolta delle alghe.Il bando è di 23.000 euro,c’era bisogno della gara di appalto?Non si poteva agire con la somma urgenza e fare i lavori subito?E poi per la raccolta delle alghe mettono 23.000 euro mentre solo la casa di babbo natale,una vergogna mondiale fatta per acontentare i soliti noti che ora seguono la Mangone anche a Capaccio Paestum dove vanno sicuramente ad ottenere altri fondi,ne hanno dati 25.000. Ma di cosa stiamo parlando?Ogni anno sempre le stesse cose,sempre le stesse manfrine,sempre la stessa minestra.E noi sempre qua ad urlare.Sergio Vessicchio

 


WWW.CANALECINQUETV.IT

WWW.CALCIOGOAL.IT

WWW.TUTTOJUVE.NET

admin
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.