AGROPOLI ATTUALITA'

AGROPOLI,LA FAMIGLIA DI ANGELO BARBIERI RINGRAZIA LA POPOLAZIONE E L’OSPEDALE DI VALLO DELLA LUCANIA

Solo ieri i funerali dell’ ex enfant prodige del calcio agropolese Angelo Barbieri la stella calcistica del firmamento cilentano morto a 46 anni dopo una malattia all’ospedale di Vallo Della Lucania.La sua morte ha toccato tutta la comunità agropolese e soprattutto quelli che lo videro giocare quando era un ragazzino e speravano in una grande carriera ma anche tanti suoi ex compagni di squadra.Una grande testimonianza di affetto e di vicinanza ad una famiglia composta e dignitosa e molto apprezzata in città impegnata in commercio.Questa la nota della famiglia: “Ringraziamo tutti, e sono tanti,che ci hanno onorato della loro presenza e del loro affetto in un momento così difficile per noi.Un grande abbraccio e ringraziamento va anche all’equipe del reparto di rianimazione dell’ospedale di Vallo della Lucania per le cure e l’amore donati ad Angelo,assistenza e accortezza e tanta cortesia.Ringraziamo ancora tutti.Grazie”.Angioletto ha avuto una grande testimonianza di affetto perchè lui l’aveva meritata con il gioco del calcio dote che il Signore gli aveva dato.Lo ricorderemo sempre quel caschetto  liscio e biondastro teso a coprire la sua fronte.Angelo era umano e cordiale  la vita poi  non gli ha sorriso.Sul suo volto di sofferenze ha sempre conservato quella bellezza che lo aveva contraddistinto e quegli occhi che gli brillavano quando vedeva e incontrava Antonio Inverso Caciotta la sua stella,il suo punto di riferimento.Si perchè Angioletto era una persona umana e questo lo può testimoniare chi ha avuto il piacere di conoscerlo.Le tante parole  che leggiamo sui social ne sono la dimostrazione.

admin
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.