AGROPOLI

AGROPOLI,LA PORTA NON VOTA CERRETANI E L’AMMINISTRAZIONE SI FRANTUMA

Massimo La Porta presidente del consiglio comunale di Agropoli

Massimo La Porta presidente del consiglio comunale di Agropoli non ha votato Luca Cerretani alla provincia candidato di Franco Alfieri,inoltre nel conteggio manca un voto di uno della maggioranza di Agropoli e per questo motivo Cerretani è arrivato quarto dei sei consiglieri presi dal Pd e forse non potrà più occupare la poltrona di vice presidente della provincia.Di fatto Massimo La Porta annunciando pubblicamente il non voto a Luca Cerretani spacca l’amministrazione comunale di Agropoli guidata male da Adamo Coppola e appoggiata maldestramente anche da lo stesso La Porta il quale ce l’ha con Alfieri perchè avrebbe voluto fare il sindaco e non vede di buon occhio il sindacato di Coppola.L’azione di La Porta a sfregiare di fatto le ambizioni politiche dell’amministrazione attuale è mirata a voler fare il sindaco.E’ evidente che con La Porta sullo scranno più alto di piazza della repubblica Alfieri avrebbe avuto un ruolo più marginale anche se lo stesso Alfieri non si aspettava un Adamo Coppola così scadente nell’operato sindacale tanto da prenderne pubblicamente le distanze oggi.Ma La Porta se avesse avuto ambizioni di fare il sindaco perchè non si è candidato?Perchè ha accettato Coppola e poi butta calci continuamente per minarne la posizione?Perchè usa la città per le proprie ambizioni personali?Perchè usa Cerretani per farla pagare ad Alfieri?La porta è noto ha avuto sempre una sua posizione molto diversa rispetto a quella di Franco Alfieri ed è rispettabile,ricordiamo le primarie quando non votò la Capozzolo espressione di Alfieri e poi fece presentare la sua ex moglie contro il Pd dove c’era Sabrina Capozzolo   nella lista Monti ma Sabrina venne comunque eletta.Tutto questo mentre Alfieri era sindaco e la città volava in tutti i sensi.Oggi che la città è crollata nel gradimento,dove  c’è un sindaco che l’unica cosa che sa fare è accontentare il suo cerchio magico a suon di euro e a proteggere non sappiamo per quale fine e quale scopo Gennaro Russo e due o tre consiglieri per fatti personali.Le diatribe politiche emergono con tutta la loro virulenza vista la condizione in cui è finita Agropoli.Per cui La Porta che è complice dello sfascio cittadino perchè è l’uomo indicato dall’amministrazione comunale quale presidente del consiglio comunale,non avrebbe condizione per parlare.L’amministrazione di fatto è spaccata,frantumata.Da una parte gli alfierani che appoggiano Coppola e dall’altra La Porta che nonostante stia all’interno per continuare a gestire il potere e non si mette all’opposizione butta calci.Ora non votando Cerretani di fatto mette alla luce la spaccatura evidente e non a caso questa mattina i consiglieri vicini a Coppola e Alfieri sputavano veleno su La Porta.Il presidente del consiglio comunale ancora non ha i numeri per sfiduciare Coppola.E poi Caccamo e Gisella Botticchio la firma davanti al notaio non la metterebbero perchè non sarebbero mai più eletti.PE’ ancora forte nei numeri ma non nei fatti la maggioranza e questo il motivo della frustrazione di La Porta il quale vorrebbe elezioni subito e fare il sindaco.In tutto questo la città è ferma al palo,i problemi emergono continuamente,il gradimento della popolazione verso questa amministrazione è crollato.Non ci sono progetti,non si muove una foglia,la città è nello stato più totale di abbandono e loro ora litigano per chi doveva fare il sindaco mentre la gente spera nel commissario che a conti fatti sarebbe molto meglio di questa armata brancaleone buona sola a dare soldi a prolochette,ad associazioni di amici del sindaco,a mettere gente dentro le coperative per fare voti e consensi.Ma di questo passo Alfieri ha perso alle politiche,Cerretani ha perso alla provincia e la città è allo sbando.Se non torna Alfieri a fare il sindaco  la situazione è sempre più in declino.Sergio Vessicchio

WWW.CANALECINQUETV.IT

admin
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.