AGROPOLI

AGROPOLI,LA RABBIA DELL’ONOREVOLE SABRINA CAPOZZOLI CONTRO TOFALO E I 5 STELLE: “NESSUNO INFANGHI LA MIA CITTA'”

sabrina-capozzoloPer l’ennesima volta vedo il nome di ‪#‎Agropoli‬ accostato, inaccettabilmente, a quello della camorra.
Il ‪#‎Movimento5Stelle‬, con tutta evidenza, continua a scambiare le Istituzioni del nostro Paese, per palcoscenici da osteria nei quali mettere in scena basse recitucole di propaganda.
Ci troviamo ad avere a che fare con persone che praticano l’offesa come cifra della loro diversità, con personaggi irresponsabili che si ergono a paladini di una moralità di cui, loro stessi, non possono vantarsi, il cui unico scopo è demonizzare ciò che è altro da loro stessi.
Così, ancora una volta, sono costretta a leggere di reati, dichiarazioni di illegittimità e accuse gravi, frutto esclusivo di ricostruzioni perverse, che altro non fanno se non infangare il nome e la dignità di un’intera comunità,di tutte le donne e gli uomini della mia Città.
Da cittadina ‪#‎agropolese‬, prima ancora che da parlamentare, mi indigno! Non è più tollerabile che si continui a giocare al discredito sul nome della Città!
Al collega ‪#‎Tofalo‬ ed al Movimento 5 Stelle dico che la politica è una cosa seria: che si confrontino sulle idee e sui programmi, qualora ne siano capaci, e la finiscano, una buona volta, con questa opera disgustosa di sciacallaggio e di offesa permanente alla Città ed al buon nome dei suoi cittadini.

admin
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.