AGROPOLI

AGROPOLI,LA STU IN LIQUIDAZIONE DOPO 7 ANNI DI POLEMICHE

AGROPOLI MUNICIPIOAGROPOLI. Sarà liquidata la “Agropoli Stu”, società a totale partecipazione del Comune nata per occuparsi della riqualificazione urbana del territorio e dell’organizzazione dei processi di sviluppo urbano. «A breve – spiega il sindaco Franco Alfieri – liquideremo l’Agropoli Stu sia perché il Governo impone la riduzione delle partecipate sia perché la società non ha più ragion d’essere. Fu creata per acquisire il castello – ricorda – visto che l’Ente non avrebbe potuto farlo senza sforare il patto di stabilità. In pratica, ora l’antico maniero passerà nella disponibilità del patrimonio immobiliare del Comune e verrà operato anche il trasferimento del mutuo in carico all’Ente».In effetti, la società partecipata costituita nel 2008 ha avuto l’unico scopo di acquistare il castello medievale per conto del Comune il 30 ottobre di quell’anno. L’Ente poi trasferiva ogni mese alla Stu la rata di mutuo del castello. Quindi, il 6 aprile 2009, venne stipulata una convenzione tra il Comune e la Stu per disciplinare i reciproci rapporti in merito alla gestione, fruizione, manutenzione e pulizia del castello. La vicenda portò anche all’apertura di un’inchiesta, nel 2009, poi archiviata nel 2014, da parte della Procura di Vallo della Lucania per abuso d’ufficio: 23 gli indagati, tra cui il sindaco Alfieri, alcuni consiglieri comunali, alcuni dirigenti comunali e il presidente dell’Agropoli Stu. Al centro delle indagini la procedura per la costituzione della società e l’acquisto, per circa tre milioni di euro, del maniero medievale. .Andrea Passaro (La Citta’)

admin

Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.