AGROPOLI

AGROPOLI,LE BELLEZZE IN UN “APP”

agropoli bella centro storicoAGROPOLI. Ben presto, su smartphone e tablet, sarà possibile scaricare un’app che sarà un utile strumento di promozione turistica per Agropoli. Si chiamerà “Vivere Agropoli” e avrà lo scopo di promuovere ed informare sulle bellezze, i servizi e gli eventi che interessano la città cilentana.Conterrà informazioni relative a dove dormire, mangiare, fare shopping, spiagge, servizi, promozioni, attrazioni, eventi e itinerari. La app è stata sviluppata da Pc Services, che ha chiesto ed ottenuto il patrocinio dell’ente guidato dal sindaco Franco Alfieri. La giunta municipale ha ritenuto infatti «necessario predisporre tecniche e tecnologie al passo con i tempi che possano affiancare quelle già presenti affinché i cittadini e soprattutto i turisti possano avere a portata di mano le notizie e le informazioni sui servizi erogati e le bellezze del territorio».Le app per l’utilizzo di guide turistiche per smartphone e tablet sono ormai utilizzate dalla maggioranza dei turisti per ottenere le informazioni connesse alle attrazioni del territorio e per avere un concreto supporto nell’ organizzazione del loro viaggio. Per questo motivo pensa sia «utile implementare una guida scaricabile gratuitamente dagli smartphone e tablet di ultima generazione in qualsiasi luogo del mondo, in modo da permettere una diffusione delle informazioni su Agropoli senza confine territoriale e temporale».Un’altra iniziativa di promozione turistica viene dal Forum dei giovani di Agropoli con “We are happy from Agropoli” «per la promozione turistica di Agropoli attraverso la valorizzazione delle sue bellezze storico-naturalistiche e la diffusione di una cultura locale di tipo sostenibile». Il progetto prevede la realizzazione di un video-spot girato nei luoghi più caratteristici del comune cilentano attraverso la partecipazione di figuranti di tutte le fasce di età. Il video, avrà uno «straordinario canale promozionale verso un altro target di spettatori che è quello del multimediale», verrà divulgato a mezzo social network e media locali.Andrea Passaro(lacittà)