AGROPOLI POLITICA

AGROPOLI,LEGA PRIMO PARTITO,BOCCIATI I CANDIDATI DEL SEGRETARIO E DELLA BOTTICCHIA,EXPOLIT DI SOFO

La lega ha detto no ad Ardizio e alla Botticchia.Ad Agropoli il partito di Matteo Salvini è il primo partito con 2420 voti, e di questi 2048 leghisti, hanno detto no al candidato sostenuto da Ardizio e la Botticchia, che ha avuto solo 372 preferenze.Ciò, dimostra il totale distacco della base del partito, dalla dirigenza locale,che certamente, mal si rappresenta nella politica e nella società civile agropolese.

Il dissenso dei leghisti agli attuali anninistratori, scaturisce soprattutto dal golpe perpetrato in danno dell’avv. Basile, scippato con un maldestro golpe, dalla legittima guida del partito, nonostante avesse ottenuto, quale candidato al senato 1100 voti, che in maniera evidente, si sono riversati su un palese e chiaro dissenso.
La lega capitanata da Basile(nella foto con Vincenzo Sofo eletto al parlamento europeo), ha saputo anche interpretare la candidatura di Vincenzo Sofo, che da assoluto sconosciuto ad Agropoli e senza nessun credito dalla lega salernitana, ha ottenuto 341 voti, più circa trenta voti, annullati perché espressi col binomio Salvini Sofo.
Dimostrando, con l’avvenuta elezione di Vincenzo Sofo al parlamento europeo, di aver fatto centro un’altra volta.Sergio Vessicchio

WWW.CANALECINQUETV.IT