AGROPOLI POLITICA

AGROPOLI,L’EX SINDACO DOMINI SI SCOPRE GARANTISTA MA RILANCIA:”IO VITTIMA DI ALFIERI PER NON AVERLO RICONOSCIUTO IL CAPO”

A margine delle inchieste che stanno caratterizzando la vita politica di Agropoli in questi giorni parla l’ex sindaco Domini sostenuto e poi scaricato da Franco Alfieri.

AGROPOLI – «Sono una vittima politica di Franco Alfieri». Lo dice, senza mezzi termini, Antonio Domini, ex sindaco di Agropoli dal 2004 al 2006, quando fu sfiduciato, per poi essere sconfitto nelle elezioni del 2007 proprio da Alfieri ed espulso poco dopo anche dal Partito Democratico.

Qual è la sua idea in merito all’inchiesta della Dia che coinvolge l’ex sindaco Franco Alfieri e l’attuale Adamo Coppola?
Quello che so l’ho appreso attraverso i giornali, non conosco i dettagli delle indagini. Spetterà ai magistrati fare le indagini. Certamente, però, se dei reati sono stati commessi debbono essere puniti, chiunque li abbia fatti.

Alfieri, indubbiamente, è stato il suo avversario e colui che l’ha sconfitto nell’ormai lontano 2007?
Io sono una vittima politica di Alfieri. Quando fui sfiduciato, Alfieri era assessore provinciale ai Lavori Pubblici, esponente della Margherita, e guarda caso il gruppo che mi sfiduciò, quello più numeroso, era della Margherita. Poi, mi ricandidai da Ds contro il candidato della Margherita, Alfieri, e fui sconfitto.

Perché?
Ho sempre contrastato questo sistema clientelare che vigeva e che vige ancora oggi.

Qual è stato, invece, il comportamento del Partito Democratico nei suoi riguardi?
Io sono stato subito isolato dal Pd, e non solo. Il Partito Democratico ha sempre sostenuto questo modello Alfieri e credo che ancora oggi lo stia facendo.

Cosa accadde?
Mi fu detto chiaramente che se non avessi riconosciuto Alfieri come guida del Partito Democratico nel nostro territorio sarei rimasto fuori. Io non ho mai riconosciuto nessun “capo” perché credo nel rispetto delle idee, anche se in minoranza. Però, le dico che sono orgoglioso di essere stato espulso già all’epoca visto che poi anche le vicende successive del Partito, non solo a livello locale, non sono state proprio entusiasmanti.Antonio Vuolo

WWW.CANALECINQUETV.IT

admin
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.