AGROPOLI CRONACA

AGROPOLI,NOTTE DI FOLLIA,4 ORE DI INFERNO E TAMARRI DEI PAESI LIMITROFI SENZA SCRUPOLI,PORTO PRESO D’ASSALTO

Almeno 4 ore di follia pura ad Agropoli per un sabato notte da dimenticare.Una vergogna.Dalle 22,30 alle 2,30 la città è stata in balia dei delinquenti drogati e ubriachi che hanno scorrazzato in modo pericoloso nelle strade solitamente più frequentate. Il porto, per  colpa dell’amministrazione comunale che lo ha fatto diventare un lungomare aprendolo alle corse di auto e moto, è la parte che subisce più danni senza che un solo uomo della capitaneria di porto esca dalla caserma e prenda un solo provvedimento.Una cosa da rabbrividire.Auto con sei sette giovani dentro che sgommano,sbandano e alzano il livello di pericolo davanti alla capitaneria di porto,sotto la Sciabica e oltre quella specie di sbarra più stupida di chi l’ha ordinata e ideata.Intorno alla rotonda tra la capitaneria e il chiosco del caffè avviene di tutto e di più basta vedere nelle telecamere.

 

Ragazzi ubriachi spesso drogati ammontonati in auto di tutti i tipi mettono a rischio la loro salute e quella degli altri.Via Pio X è un’altra strada critica come il lungomare San Marco,Via Risorgimento,via De Gasperi sopra il ponte del Testene e via Belvedere dove lo scorso agosto ha perso la vita un ragazzo di Sant’Antuono. Corrono come i pazzi senza nessun tipo di controllo.Il sabato notte,come quello appena passato invadono la capitale del Cilento e la tengono sotto scacco correndo a dismisura,senza controlli e senza un minimo di pudore, quasi la maggior parte sono dei paesi limitrofi.Sono pericolosissimi perchè sono senza scrupoli.

 

Ogliastro,Eredita,Cicerale,Prignano,Sant’Antuono,Giungano,Capaccio Paestum tutti provenienti da questi centri e vandalizzano le strade di Agropoli senza tenere rispetto di nessuno.La  maggior parte di loro sono fatti a cocaina o prendono altri tipi di droga,altri sono ubriachi,altri non si drogano e non bevono ma sono semplicemente dei pezzi merda che mettono a rischio la vita della gente.Nei loro paesini stanno buoni buoni,sono controllati dalle forze dell’ordine e dai genitori,vanno ad Agropoli dove non ci sono controlli e dove possono fare quello che vogliono e si danno alla pazza gioia.Poi ci sono quelli locali,non ne parliamo,delinquono dalla mattina alla sera senza aspettare il sabato sera come quelli dei paesi.Tutto questo è assurdo se si considera che ad Agropoli la militarizzazione e ampia ma si consente a questi delinquenti di rovinare la vita agli agropolesi. Facciamo appello alle forze dell’ordine affinchè possa risolvere questo delicato problema.Sergio Vessicchio

admin
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.