AGROPOLI

AGROPOLI,OBBLIGO DI MAGLIETTA E NIENTE FUOCO IN SPIAGGIA,LE ORDINANZE DEL SINDACO

Pugno duro ai trasgressori come nelle città civili.Almeno sulla carta.Divieto di girare a torso nudo e niente falò sulle spiagge la notte di ferragosto.Le ordinanze del sindaco Coppola hanno messo in allarme il popolo dei falò e i cafoni del nudismo per strada.Non si tratta di una novità per quanto riguarda l’obbligo delle magliette mentre si può parlare di provvedimento nuovo quello che riguarda i falò.Una cosa è certa,il sindaco si è messo al riparo. Queste sono solo due di molti divieti fatti dal sindaco ma rimasti solo sulla carta.Nessuno li fa rispettare.

SENZA REGOLE

Nella città della trasgressione a tutti i livelli i provvedimenti sindacali di questi giorni sembrano quasi far ridere.Qui si va contro regola tutto l’anno,si mette sotto i piedi qualsiasi regolamento,si elude il controllo ad ogni ora per qualsiasi cosa e non c’è rispetto per niente.Ci si chiede come si fa a far controllare i trasgressori?Ci vorrebbe l’esercito.

SENZA CONTROLLI

L’anno scorso il lungomare diventò una pista dopo la notte del falò del raggio verde.I ragazzi tornavano nelle loro case scorrazzando a velocità altissime.Molti di loro,pieni di alcol e droga,misero sotto sopra un’intera città.Qualcosa da far rabbrividire.E’ difficile fare dei controlli.L’ordinanza conto i Falò chi dovrebbe farla rispettare?I vigili urbani la notte dormono tranquilli,i carabinieri hanno solo una pattuglia per 20 comuni.Impossibile un controllo.

admin
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.