AGROPOLI

AGROPOLI,PAOLO VITOLO: “COSI HO SALVATO IL PITTORE IL RE DELLA BRIOCHE”

violante-3
ANTIONIO VIOLANTE(IL PITTORE)IL GIORNO DEI 50 ANNI DI MATRIMONIO

paolo vitoloNella notte in cui è morta la povera  Annamaria Tassi  un altro episodio per fortuna risolto nel migliore dei modi è salito alla ribalta delle cronache. Intono a mezzanotte il popolare Antonio Violante conosciuto come “Il Pittore” titolare dello Chalet del Pittore si è sentito  male ed ha chiamato Paolo Vitolo noto operatore della croce azzurra il quale racconta: ” Mi ha chiamato il pittore, si sentiva male,quando sono andato a prenderlo con l’ambulanza,accusava forti dolori al petto e al braccio,portato al psaut dall’elettrocardiogramma si evinceva che aveva un infarto sin dal pomeriggio di corsa lo abbiamo portato prima ad Eboli e poi al San Leonardo di Salerno dove gli hanno praticato il tutto e per fortuna si è salvato.L’importanza dell’ospedale di Agropoli è troppa e bisogna riaprirlo,dobbiamo fare qualcosa”. Negli ultimi giorni sono troppo gli episodi che stanno denotando l’assenza dell’ospedale e mai come in questo momento la regione deve aprirlo. Antonio Violante è famosissimo per la straordinaria brioche che impasta.Un originale impasto che solo lui sa fare e che lo ha reso famoso in tutto il meridione d’Italia. Anche il cornetto è fantastico e impastato con le sue mani.La sua attività cominciò negli anni 70 quando ancora faceva l’imbianchino e abitava dietro l’ufficio del regstro a ridosso di corso Garibaldi.Poi inventò l’isola del pittore e successivamente lo chalet del pittore.Personaggio amatissimo insieme a tutta la sua famiglia.Nella foto in  basso Paolo Vitolo

admin

Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.