AGROPOLI

AGROPOLI,PARCHEGGIO SELVAGGIO ANCHE A TRENTOVA,VETTURE E MOTORINI A POCHI METRI DAL MARE

Il parcheggio selvaggio non risparmia neppure l’area naturalistica di Trentova, ad Agropoli. Da giorni si susseguono le segnalazioni di auto parcheggiate a pochi metri dall’arenile della rinomata baia patrimonio Unesco. Nonostante la presenza di tre parcheggi a pagamento e uno di libera fruibilità, dall’inizio della stagione estiva gli incivili continuano a parcheggiare auto e moto lungo la discesa che conduce alla spiaggia di Trentova, allo scoglio “del sale” e cala Pastena, creando il caos. In alcuni casi, le auto sono a pochi passi dalla spiaggia, correndo finanche il rischio, in caso di manovre sbagliate, di finire sui bagnanti. E questo avviene su una strada sulla quale vige una ztl che, puntualmente, viene disattesa. Nonostante le denunce e qualche sanzione della locale polizia municipale, continua il parcheggio quotidiano abusivo sulla discesa a mare. E molto spesso questo impedisce il transito a chi invece ne avrebbe il diritto e alle ambulanze, in caso di urgenza. Alcune settimane fa, un uomo avvertì un malore e sul posto intervennero due ambulanze del 118 che ebbero difficoltà a raggiungere la spiaggia per il modo in cui erano state fermate vetture e motorini. In precedenza tale area era chiusa con una catena e favoriva l’accesso solo a chi ne aveva diritto; a seguito dell’acquisizione dell’area di Trentova-Tresino da parte del comune di Agropoli, l’ente ha eliminato l’ostacolo, volendo dare un segnale che si trattava di un bene patrimonio di tutti. Gli incivili hanno pensato così di poter fare i propri comodi.Andrea Passaro

admin
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.