AGROPOLI

AGROPOLI,PIOGGIA DI MILIONI PER L’OSPEDALE MA SULLA RIAPERTURA NESSUNO CI CREDE

In arrivo fondi per il presidio ospedaliero di Agropoli

Destinati fondi per quasi otto milioni di euro al presidio ospedaliero di Agropoli. Si tratta di vecchi decreti che sono stati sbloccati e che forniranno al presidio ospedaliero cittadino le attrezzature e le tecnologie necessarie. Tali fondi certamente saranno funzionali all’attivazione del pronto soccorso medico h24, annunciato nei giorni scorsi dal sindaco di Agropoli, Adamo Coppola. A breve saranno operativi h24 il Laboratorio analisi e la Radiologia, ad oggi in h12. Saranno attivi in h24 anche la guardia in Anestesiologia e in Cardiologia, quest’ultima a seguito di reclutamento dal concorso. Come già riferito poi, sono stati ultimati i lavori di adeguamento delle sale operatorie; avviate tutte le gare per le apparecchiature necessarie al servizio di sterilizzazione ed allestimento di due sale operatorie, più una terapia intensiva post-operatoria, necessaria alla messa in sicurezza sia dei pazienti operati sia di quelli che afferiscono al pronto soccorso. «Il percorso – afferma il sindaco Adamo Coppola – verso l’attivazione del pronto soccorso medico h 24 prosegue. Sono stati destinati alla struttura ospedaliera fondi per circa 8 milioni di euro, si attende il personale utile affinché si possa andare presto a pieno regime. Si sta lavorando quotidianamente – precisa – per poter portare a casa il risultato atteso da tutti i concittadini e dagli altri utenti del comprensorio cilentano, di un presidio di salute attivo sempre e non operante a tempo. Potremo dirci soddisfatti – conclude – solo quando il diritto alla salute tornerà ad essere tutelato a pieno».

Questi i fondi nel particolare:

– 2.892.158,63 euro per attrezzature, completamento PSA;

– 774.685,35 euro per lavori di completamento del presidio ospedaliero;

Questo annuncio è stato inserito automaticamente da AdSense. Fai clic qui per saperne di più.

– 4.080.009,51 euro per acquisto attrezzature e tecnologie per il completamento del presidio ospedaliero.

NESSUNO CREDE NELLA RIAPERTURA

Nella riapertura dell’ospedale di Agropoli però,nonostante questi finanziamenti,nessuno crede.Troppe promesse,troppe chiacchiere.Non si tratta di un ospedale ma solo ed esclusivamente in una casa di riposo dove si fanno interventi che fa anche un medico condotto.Per tornare a parlare di ospedale ci vogliono molte strutture all’interno e soprattutto almeno un minimo come era prima della chiusura.Otto milioni sono comunque tanti ma a leggere da come saranno spesi non potenzieranno la struttura attuale.

WWW.CANALECINQUETV.IT

admin
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.