AGROPOLI

AGROPOLI,PISTA CICLABILE UNA VERGOGNA PROTESTA ANCHE PAESTUM

PISTA CICLABILEAGROPOLI. La pista ciclabile tra Agropoli e Paestum nel degrado. La vegetazione, che ha raggiunto ormai altezze notevoli, occupa da tempo le corsie, lato mare e lato monte, che dovrebbero invece essere destinate a pedoni e biciclette. Una vergogna che si registra in una delle zone maggiormente frequentate nel periodo estivo da turisti, che affollano villaggi, camping ed altre attività ricettive lungo il litorale agropolese e pestano. A questo poi si aggiunge lo stato generale di incuria dell’infrastruttura che minaccia l’incolumità di chi la percorre.I turisti ed i residenti, per fare una passeggiata, sono costretti a camminare sulla carreggiata riservata alle automobili, in quanto la pista ciclabile è invasa da erbacce, rifiuti e vegetazione rigogliosa. Un biglietto da visita sconcertante quindi che si offre a coloro che scelgono i territori cilentani per trascorrere le proprie vacanze estive.Alle ormai croniche situazioni che vedono il percorso segnato da interruzioni continue dovute a pali della pubblica illuminazione piazzati al centro della pista o le palizzate, con diversi punti di rottura e sporgenze, l’intero percorso presenta dei cedimenti e dislivelli che lo rendono impraticabile. Una situazione che perdura da anni, senza che venga mai operata una manutenzione decente, tesa a mettere in sicurezza i circa 5 chilometri di infrastruttura, che si trova lungo la SP 278.A nulla sono valsi nel tempo neppure gli appelli dei due sindaci, Franco Alfierie Italo Voza, che sono sistematicamente costretti a provvedere, a spese del proprio comune, alla pulizia del tratto a causa dell’assenza della Provincia, organo competente. A questo si aggiunge l’abbandonoindiscriminato di rifiuti che avviene in maniera costante sul tratto. In più punti infatti, sia nel tratto che ricade nel territorio di Agropoli che in quello di Capaccio, vengono abbandonati al lato della carreggiata, rifiuti di ogni tipo.Andrea Passaro LA CITTA’

admin

Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.