AGROPOLI

AGROPOLI,ROSARIO DI PAURA DAVANTI ALLA CHIESA,LITE TRA DUE MENDICANTI SPUNTA UN COLTELLO ROTTI I VETRI ARTISTICI

CHIESA SANTA MARIA DELLE GRAZIETanto tuonò che piovve.Da tempo non se le mandavano a dire questa volta però sono passati dalle parole ai fatti.Una Pasqua mancata e che poteva essere quella di due  mendicanti questa mattina davanti la chiesa S. Maria delle Grazie di Agropoli. Due “cerchenti” hanno litigato tra di loro probabilmente per il posto davanti al luogo sacro. Uno dei due ha minacciato l’altro con un coltello. Costui ha preso una catena che aveva con se e l’ha lanciata verso l’altra persona. Nella collutazione la catena ha infranto i vetri artistici dell’ingresso della chiesa. E’ intervenuto il parroco che ha ripetutamente allontanato i due dal sagrato della chiesa. Paura e sconcerto fra i molti fedeli (soprattutto anziani) che recitavano il S. Rosario in attesa della S. Messa delle ore 8 del giorno di Pasqua e che ogni settimana assistono a discussioni, fin qui solo a parole, tra i coloro che chiedono l’elemosina davanti la chiesa, molte volte disturbando le celebrazioni. Bisogna aggiungere della solerzia e disponibilità di due operatori Yele che hanno provveduto a rimuovere i frammenti di vetro.Vogliamo capire la carità,l’accoglienza,l’integrazione ma questa è diventata ormai una degenerazione davanti alla quale non bisogna abbassare la guardia. Diciamo la verità questi mendicanti scarsamente igienizzatati spesso danno fastidio e il fenomeno quanto meno andrebbe ridotto con interventi mirati.La lite di questa mattina degenerata poi in danni poteva anche coinvolgere i fedeli soprattutto a quell’ora con anziani frequentatori delle prime messe del mattino.Sergio Vessicchio

admin
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.