AGROPOLI

AGROPOLI,SCANDALO AL COMUNE,QUESTA LA DELIBERA DELLA VERGOGNA.12.000 EURO ALLA PRO LOCO PER STACCARE I BIGLIETTI

Se c’è qualcosa che proprio non ci va giù è quest’assistenza becera e peregrina a nullafacenti e accattoni.Il presidente attuale della pro loco,Di Gaeta,lo stimiamo e lo escludiamo perchè crediamo che di questi fondi lui non ne approfitta anzi siamo certi di questo.Ha un lavoro,è una dignità e non ha bisogno di fondi per campare.A Di Gaeta contestiamo solo essersi prestato al gioco della presidenza per coprire la vergogna dei contributi come poi non si sapesse a chi vanno.

E’ un prestanome in buona fede,troppo onesto per approfittare.Il problema che dietro a Di Gaeta si nasconde la merda di questa città.Persone che vivono solo con i contributi del comune.Lo stiamo dicendo da anni rimanendo inascoltati.Gridiamo in un deserto,nell’indifferenza degli amministratori che continuano a foraggiarli.Adamo Coppola e i componenti della giunta municipale una volta per tutte dicano per quale motivo si continua ad affidare i servzi e a versare soldi sempre alle  stesse persone.Perchè Santosuosso ha firmato questa delibera visto che ha avuto problemi con chi percepisce quei soldi e lui sa bene chi è?Forse c’è qualcosa che non si sa pubblicamente?Forse ci sono pressioni da fuori ai quali Adamo Coppola e i componenti della giunta non possono dire di no? E non ci vengano a dire che non sanno chi fa parte della pro loco o che non conoscono il gioco a cui si stanno prestando.Noi crediamo invece che tutto è studiato a tavolino per indrizzare i fondi sempre alla stessa persona e a qualche suo complice.Questo trova conferma anche nell’assenza della Lampasona alla deliberazione di tale documento.

 

E’ ben noto che la dottoressa Lampasona è anche assessore alle politiche sociali e ha avuto modo di verificare cosa avviene nella pro loco in oggetto e il rapporto tra il forum dei giovani(non opera più chissà per quale motivo) e la stessa pro loco. Troppo intelligente la Lampasona per sedersi in quella seduta della giunta.Non sappiamo se le inchieste che hanno toccato in questi giorni il comune di Agropoli abbiano coinvolto anche le immissioni di danaro,troppo,alla pro loco in oggetto, sta di fatto che in pochi anni c’è stato un gettito di  soldi notevole per manifestazioni di basso profilo o altre addirittura rimaste teoriche.L’ennesimo appello è quello di finirla con queste manfrine e con questo gettitot  di danaro pubblico.Ai nullafacenti in questione date un posto di lavoro altrimenti sarà la vostra waterloo.

 

admin
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.