AGROPOLI

AGROPOLI,SETTEMBRE CULTURALE IN ARCHIVIO CON SUCCESSO

img_2277-1MAUTONE 1Grande successo di pubblico e di critica per questa nona edizione del Settembre Culturale, la prestigiosa rassegna letteraria ideata e curata dall’Amministrazione Comunale della Città di Agropoli guidata dal sindaco Franco Alfieri, momento culturale del Progetto “Festival dell’Alto Cilento”. La kermesse, giunta quasi a termine, ha finora ospitato autori d’eccezione e personalità di spicco del mondo della cultura. A calcare le scene durante la serata inaugurale prevista per il 04 settembre presso il Castello Angioino-Aragonese, il formidabile Vittorio Sgarbi con “La Costituzione e la Bellezza”, una seducente biografia dell’Italia letta attraverso la Costituzione e le opere d’arte scritta a quattro mani con il giurista messinese Michele Ainis.A fare da protagonista durante la seconda serata è stato l’avvocato Bruno Mautone, già primo cittadino della Città di Agropoli con “Chi ha ucciso Rino Gaetano?”, un interessante testo in cui l’autore ha trattato il tema dell’ambigua scomparsa dell’artista crotonese morto, secondo le fonti ufficiali, a causa di un incidente (05 settembre).A seguire, un tris di affermati esponenti del giornalismo italiano: Toni Capuozzo con “Il Segreto dei Marò” (06 settembre) , Gianluigi Nuzzi con “Via Crucis” (07 settembre) e Oliviero Beha con “Un cuore in fuga” (08 settembre) hanno affrontato temi delicati e complessi di grande attualità guadagnandosi la massiccia presenza di un pubblico partecipe e interessato.Non sono mancati all’appuntamento volti noti della televisione e del calcio italiano: l’attrice Marianna De Micheli, dopo aver recitato per otto anni nei panni di Carol Grimani nella soap “Centovetrine”, ha raccontato attraverso il suo “Centoboline” la scelta di mollare tutto per navigare in solitaria in barca a vela (09 settembre); il grande campione Gianni Rivera, idolo degli Anni Settanta, ha ripercorso con “Ieri e Oggi. Autobiografia di un campione” le tappe più importanti che hanno fatto la storia del calcio italiano (10 settembre); l’attore Simone Montedoro, il capitano dell’amata serie televisiva “Don Matteo”, ha io-e-moggi-castello-12emozionato il pubblico del Settembre Culturale con la lettura di alcune poesie del poeta salernitano Alfonso Gatto a cui si è scelto di dedicare questa nona edizione, nel quarantennale della sua morte (11 settembre); Pasquale Gallo, medico di rara umanità, procuratore di calciatori, osservatore e manager, in compagnia di Luciano Moggi sul palco del Settembre Culturale, ha parlato del suo amore per la “Vecchia Signora” del calcio con “Io e la Juve –Storia di un grande amore” (15 settembre).Serata da brivido con la presentazione del nuovo libro di Gianluca Durante “Tango Down”, appassionante e avvincente thriller che ha visto la partecipazione attiva del pubblico presente in sala nell’analisi degli indizi che hanno condotto alla scoperta dell’assassino responsabile di efferati omicidi (12 settembre).Grande spazio ai sentimenti e alle emozioni: la rassegna è stata tappa del olivierobhea-1“Maicontrocuoretour”di Massimo Bisotti che ha presentato “Un anno per un giorno”, già in vetta alla classifica delle vendite (16 settembre); Catena Fiorello con “L’amore a due passi” ha incantato tutti con un romanzo d’amore assolutamente commovente e divertente che ha visto il ritorno dell’attore Simone Montedoro, il quale si è cimentato nell’interpretazione di alcuni passi tratti dal libro (17 settembre). Grande l’entusiasmo, la partecipazione e l’interesse registrato.Temi di estrema complessità sono stati trattati durante questa nona edizione: il Procuratore e saggista italiano Nicola Gratteri ha parlato di legalità, prevenzione, ‘ndrangheta, sostanze illecite e business planetario attraverso “Oro Bianco”, libro tragicamente vero, scritto a quattro mani con Antonio Nicaso (18 settembre).img_2324-1img_2275-2

admin

Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.