AGROPOLI

AGROPOLI,SUL PORTO IL PARCO DELLA VERGOGNA/VIDEO-FOTO

PARCO PORTOQuando si ama davvero il proprio luogo natio, ti inorgoglisce vederlo crescere ed amare da tutti coloro che apprezzando la straordinaria bellezza paesaggistica ne rispettano  e condividono le antiche tradizioni culturali che fanno di Agropoli la naturale capitale del Cilento. Pertanto non si può consentire a chiunque, specie se ospite, tentare di danneggiare gravemente le sue risorse naturali attraverso l’incuria e il disprezzo. Non bisognerebbe neppure consentire a qualche buon tempone di mettere in discussione l’operato di una  invidiata Amministrazione Comunale che addirittura viene citata in un ridicolo, per il contenuto, ricorso al Tar che ha comunque visto, giustamente, soccombere lo sprovveduto ricorrente. Nel tutelare i propri diritti ogni cittadino deve avere assolto ai propri doveri nel rispetto di tutti ma innanzitutto, in rispetto dell’ambiente. Non è sopportabile l’atteggiamento incurante di chi arbitrariamente ed incurante di tutte le norme dettate dal buon senso civico detenga una proprietà in uno stato di totale fatiscenza, con solo una piccola parte di intonaco sulle facciate ed in parte cadente, costituendo un serio pericolo per le abitazioni sottostanti e per chi le abita. Infissi ed inferriate erose dalla ruggine, scale di accesso pericolanti, gradini di marmo spaccati in più parti, ringhiere legate con del filo di ferro e consumate dal tempo ma ciò che rappresenta l’aspetto più inquietante è l’assenza di una regolare rete fognaria e la presenza di coperture in amianto. Sono collegati ad un vecchio pozzo nero che in assenza di una benché minima manutenzione, tutto il materiale fecale e di scarico viene assorbito dal mare antistante. È impensabile ed inaccettabile che uno tra i posti più belli e più in vista di Agropoli possa essere di così sgradevole impatto ambientale.Fa rabbia il totale disinteresse mostrato dalle istituzioni locali che, nonostante l’articolo apparso su “Agropoli news” in data 03/06/2015 http://www.agropolinews.it/agropoli/agropolivicenda-grottescastendardo-vuole-risanare-un-parco-al-porto-ma-ce-chi-si-opponeappello-al-sindaco/, oltre a lasciare seriamente preoccupati, dà adito a diverse supposizioni ed a ritenere che i responsabili dei vari enti preposti siano incuranti delle problematiche ambientali e della salute pubblica, forti anche del fatto che non vi è, per i responsabili, alcuna certezza di pena né tantomeno di adeguati provvedimenti disciplinari nei loro confronti.In questo contesto si registra la colpevole assenza di ambientalisti e verdi capaci solo di intervenire dove c’è un tornaconto personale. Una scappatoia la si trova sempre per raggirare la giustizia: poveri noi!Pertanto, alla luce delle notevoli sollecitazioni che mi giungono, e gli inviti ad inoltrare un dettagliato esposto alla Procura della Repubblica, sembra che qualcuno l’abbia già fatto, rinnovo l’invito a tutti i preposti : il Sindaco del comune di Agropoli, l’Asl SA 3, il Comando di Polizia Municipale, l’Ufficio Tecnico- Manutenzione, la Capitaneria di porto e tutti quei cittadini che tengono a cuore il destino del proprio bellissimo territorio. Inoltre sarà mio doveroso impegno tenervi informati sugli eventuali sviluppi della vicenda di cui sono ormai promotore.

 

 

  

    

      

      

          
 

H

admin

Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.