AGROPOLI CRONACA

AGROPOLI,SUL PRESUNTO STUPRO IN CLINICA INDAGANO I CARABINIERI

Una brutta vicenda sulla quale indagano i militari della Compagnia di Agropoli, diretti dal cap. Francesco Manna, con il supporto del Centro Antiviolenza del locale Piano di Zona, con la donna che ha identificato il suo aggressore, difeso dalla moglie davanti inquirenti. Lenuta è sposata e risiede in un comune cilentano da diversi anni.La denuncia, presentata ai carabinieri, è di una donna di 55 anni, Lenuta T. di origine rumena, trasportata all’ospedale ‘San Luca’ di Vallo della Lucania dove le sono state accertate lesioni nelle parti intime e dunque la violenza sessuale. La vittima, ricoverata da alcuni giorni nella struttura per delle analisi, veniva notata ed assistita da un operatore socio-sanitario, subito mostratosi gentile ed a disposizione, facendole continuamente apprezzamenti. Con la scusa di sistemare il telecomando del televisore e di portarle fazzoletti, si è recato più volte nella stanza, dove avrebbe  adescato la 55enne con una scusa, per poi violentarla nel bagno. Ma è tutta la verità?E’ stato uno stupro,una violenza o di altro?La moglie dell’uomo denunciato difende il marito con tutte le sue forze.Non ci sono testimoni ne al momento registrazioni di  telecamere oppure è tutto in mano agli inquirenti..Il fatto è accaduto così come racconta la donna rumena?Sicuramente l’uomo dovrà difendersi da un accusa molto infamante tuttavia i fatti vanno accertati.E’ accaduto realmente quanto si dice e di denuncia?Certo ci sono i referti medici che proverebbero lesioni alla rumena nelle parti intime questo farebbe presupporre ad un rapporto.In ogni modo bisogna muoversi con cautela.Bisognerebbe sentire la versione del presunto violentatore il quale però comunque,ammesso che non si tratti di una violenza,non può eticamente consumare un rapporto sessuale sul posto di lavoro e specialmente in una clinica o ospedale.Domande alle quali ora dovrà dare risposto l’indagine della procura di Vallo della Lucania.L’episodio ha creato molto disappunto in città ad Agropoli dove qualche giorno fa si sarebbe consumata un’altra violenza ai danni di una giovane donna di Vatolla ora sotto le cure di un psicologo dopo essere stata,almeno così ha dichiarato violentata.Anche quella vicenda ha subito uno brusco stop mediatico e poche notizie sono state fatte trapelare.Anche in quella circostanza non si è capito fino in fondo se si è trattato di una violenza o di un rapporto sessuale fatto diventare stupro.Sergio Vessicchio

admin
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.