AGROPOLI

AGROPOLI,TORNA IN CARCERE LO STALKER

Auto carabinieri, foto generica fornita dal comando provinciale di Catania Torna in cella, nel carcere di Vallo della Lucania, F.G., il 52enne di Capaccio,residente ad Agropoli, accusato del reato di stalking nei confronti di una giovane residente nella contrada capaccese di Torre di Mare. I carabinieridella compagnia di Agropoli, coordinati dal capitanoGiulio Presutti, nella giornata di ieri hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di aggravamento dellemisure restrittive, emessa dal Tribunale di Salernonei confronti dell’uomo. Il gip Vincenzo Di Florio ha accolto la richiesta del pm Carlo Rinaldi, titolare delle indagini, disponendo la custodia cautelare in carcere dell’uomo, che era stato sottoposto al regime degli arresti domiciliari, per prevenire la reiterazione dei reati contestati. Il 52enne era stato già arrestato due volte tra agosto e settembre. Nel primo caso l’uomo era stato sorpreso in attesa sotto casa della vittima. L’arresto era stato l’epilogo di una lunga serie di azioni persecutorie e attenzioni assillanti dell’uomo nei confronti della giovane capaccese. Dopo mesi di pedinamenti e telefonate moleste, la donna si era anche rivolta ai carabinieri della stazione di Capaccio scalo per sporgere denuncia. I militari, in seguito ad una chiamata della ragazza, lo avevano trovato appostato nei pressi dell’abitazione della stessa, in attesa di incontrarla. L’uomo era stato posto ai domiciliari, ma, dopo circa 20 giorni, era stato nuovamente arrestato per aver infranto il regime di custodia cautelare. Ieri la decisione di trasferimento presso la casa circondariale di Vallo della Lucania.