AGROPOLI

AGROPOLI,TORNA L’AUTOVELOX SULLA CILENTANA E FORSE ANCHE NELLA CITY

AGROPOLI. Il comune di Agropoli vuole affidare a privati la gestione degli autovelox, con relativi servizi accessori. Vista la tempistica (ci vorranno circa tre mesi per ultimare la gara), il Comune, nel frattempo, comunque riattiverà l’autovelox sulla Cilentana entro i primi giorni di agosto. Chi si aggiudicherà il servizio dovrà garantire l’attività di pre-notifica dei verbali di contestazione; l’attività di post-notifica; il monitoraggio incassi della riscossione volontaria, il recupero stragiudiziale e riscossione coattiva in concessione; noleggio, installazione, assistenza, manutenzione, certificazione e taratura di dispositivi elettronici per il rilevamento delle violazioni ai limiti di velocità compreso software di gestione e supporto tecnico con personale specializzato.«Ci prepariamo – spiega il Responsabile del procedimento, il vice-comandante della polizia municipale di Agropoli Carmine Di Biasi – a pubblicare la procedura di gara per l’attivazione degli autovelox. Ce ne saranno di due tipi: uno fisso, che molto probabilmente verrà installato nuovamente sulla Cilentana, tra gli svincoli Sud e Nord di Agropoli; un altro, mobile, che sarà a servizio dell’auto dei vigili urbani e verrà usato, all’occorrenza, lungo le arterie di maggiore afflusso di veicoli e con maggiore tasso di pericolosità». Un’operazione quest’ultima che era stata già annunciata nei mesi scorsi dall’amministrazione guidata dall’allora sindaco Franco Alfieri. Per contrastare il fenomeno delle corse automobilistiche notturne che si svolgono lungo le principali arterie cittadine, l’ex primo cittadino infatti aveva proposto alla giunta l’installazione di due autovelox sul lungomare San Marco e in via Pio X. L’apparecchio mobile poteva essere la soluzione migliore perché utilizzabile all’occorrenza dagli agenti della municipale. C’è solo un problema: allungare l’orario di servizio delle pattuglie dei “caschi bianchi” in quanto le corse si svolgono di notte e i vigili dopo l’una, in estate, e a mezzanotte in inverno, terminano il turno. Da quanto si apprende l’autovelox mobile richiederebbe comunque la presenza dell’agente e la contestazione immediata dell’infrazione.
L’appalto predisposto dal Comune avrà la durata di 24 mesi. L’importo complessivo a base d’asta è pari ad 621.691 euro Iva esclusa per 12 mesi, oltre 6.216 euro per oneri di sicurezza. Il valore calcolato sulla base dei 24 mesi del contratto è di 1,2 milioni di euro circa oltre oneri di sicurezza. Tale importo viene fuori «ipotizzando un numero di 51.500 verbali all’anno ivi compresi i verbali in giacenza e non ancora trattati presso l’ufficio all’atto dell’aggiudicazione della gara». Nel frattempo da Palazzo di Città annunciano: «in attesa della gara, installeremo l’autovelox sulla Cilentana, entro i primi giorni di agosto. L’apparecchio sarà preso a noleggio e gestito dall’Ente». Andrea Passaro

admin
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.