AGROPOLI

AGROPOLI,VERGOGNAAAAAA LA NOTTE BLU TRASFORMATA IN UNA SAGRA E FESTA DI PAESE MA COSA SI SONO MESSI IN TESTA,ORA SBARACCATE E ABBIATE IL CORAGGIO DI ANDARE VIA/VIDEO

I fuochi della ditta Migliorino in basso il video e le foto delle bancarelle e del degrado commerciale durante la notte blu trasformata in sagra di paese

Una vergognosa festa di paese, un mercato senza vergogna, la Notte Blu doveva essere il fiore all’occhiello dell’apertura di Agosto si è trasformata in una caciara con le solite bancarelle vergognose, antiestetiche, antigieniche, senza nessuna autorizzazione che già purtroppo sopportiamo alle feste patronali. Doveva essere una serata elegante, piena di attrazioni, ricca di proposte e invece la negazione del saper fare turismo. Ci siamo vergognati ieri sera quando siamo scesi intorno alle 21:30 e abbiamo visto i soliti ambulanti che litigavano, che si prendevano a cattive parole e piazzavano le loro bancarelle che fanno schifo, che sono l’anti turismo,montate in quattro e quattrocchi senza le disposizioni necessarie. Ma chi ha dato l’autorizzazione a questa gente di venire di Agropoli? Chi ha autorizzato l’occupazione del suolo pubblico? Doveva essere anche un momento di economia per i commercianti già vessati dalla crisi e dall’impostazione anti turistica data alla città e invece si è trasformata in una beffa perchè le bancarelle si sono piazzate davanti ai bar, davanti ai ristoranti, davanti alle attività commerciali impedendo alla gente di poter consumare o di sedersi . Solo i fuochi pagati la modica cifra di 3000 euro si sono salvati in uno squallore generale.E poi cosa ancora più irritante e controproducente la presenza di quegli illusi del carnevale che hanno approfittato ancora una volta del vuoto istituzionale per incunearsi nella manifestazione senza che c’azzeccassero,erano fuori luogo per il tema originariamente proposto anche se a dire il vero in questa vergogna di bancarelle,u per e u muss,spighe e “buatte” di aranciate e coca cola quella “sfravcatura” intellettuale dei “carnevalari” agropolesi ci stava benissimo,il livello è quello,”saponari” allo stato puro finanziati dall’amministrazione per il tramite di un consigliere comunale e il bene placido di qualche funzionario amico e fino a quando ci sarà questa gente ad amministrare il livello sarà proprio questo.Ancora un’occasione persa per Agropoli,la gente quando ha visto la strada chiusa si è riversata nella corsia a dimostrazione del fatto che se si chiude il lungomare anche se si propone il nulla le persone gradiscono e affollano il lungomare ma va a farglielo capire agli amministratori,mica ci arrivano?Non si sa chi ha avuto l’organizzazione in mano e non lo vogliamo sapere visto che hanno evitato di scriverlo nei comunicati e sui manifesti per cui le colpe ricadono su tutti e principalmente sul sindaco.Se la notte blu fatta in piazza,sicuramente meno peggio,aveva una responsabile con nome e cognome e questa volta non c’entra,in questa circostanza i buon temponi si sono guardati bene da esporsi e chiunque sia stato abbia la compiacenza di fare mea culpa e depositare le dimissioni nelle mani del sindaco,assessore o consigliere che sia.  Questa è una vergogna, è uno schifo! Non abbiamo altre parole se non quelle di dirvi: “sbaraccate e andate via!”, che venga un commissario e faccia ordinaria amministrazione. Agropoli ha toccato il fondo. Amministratori, VERGOGNATEVI!!!Sergio Vessicchio

NEL VIDEO LE BANCARELLE ICONE DEL DEGRADO E DEL FALLIMENTO DELLA MANIFESTAZIONE.IN BASSO LE FOTO ALCUNE DELLE QUALI DIMOSTRANO CHE C’ERANO LE AUTO PARCHEGGIATE 

 

admin
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.