AGROPOLI

AGROPOLI,VILLA CONFISCATA ALLA MALAVITA A DISPOSIZIONE DEL COMUNE VI ENTRERANNO I DISABILI

VILLA-MOIOAGROPOLI. L’immobile di località Moio confiscato alla criminalità organizzata e affidato al Comune di Agropoli sarà destinato a comunità alloggio o gruppo appartamento per disabili. Lo ha deciso la giunta municipale con un’apposita delibera. La struttura, una villa che si trova nel patrimonio indisponibile del Comune, è stata confiscata e consegnata all’Ente dall’Agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità.Nei mesi scorsi, il Comune aveva accolto la richiesta della locale associazione di volontariato “Orizzonte onlus” per l’affidamento in concessione del bene finalizzato ad attività sociali per i disabili, previa verifica dei requisiti oggettivi e soggettivi e tecnico organizzativi e dell’acquisizione di una dettagliata proposta progettuale. Ma alla richiesta non sono seguiti ulteriori atti da parte dell’associazione di volontariato per cui l’Ente ha ritenuto opportuno revocare la relativa deliberazione. Ora, l’amministrazione comunale, considerato che «sul territorio comunale di Agropoli risultano inesistenti servizi residenziali per persone con disabilità» ha ritenuto «opportuno contribuire a perfezionare l’attuazione del welfare locale all’interno del contesto territoriale, attraverso l’incremento del livello e della qualità dei servizi socio-assistenziali in favore dei soggetti disabili». Il bene sarà affidato in comodato d’uso gratuito con una procedura a evidenza pubblica.La villa, dove L.M. viveva con la moglie, fu sgomberata nel febbraio 2013 da carabinieri e polizia locale. L’immobile era stato sottoposto a confisca oltre dieci anni fa per presunti contatti del proprietario con la criminalità organizzata ma, di fatto, era rimasto nella sua disponibilità.Andrea Passaro

admin

Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.