AGROPOLI

ALFIERI VOZA CONCORDANO,NUOVO PIANO OSPEDALIERO PRIMO PASSO PER LA RIAPERTURA DI AGROPOLI

img_2622PAESTUM. “Dobbiamo ancora lottare ma un primo passo positivo e significativo è stato fatto”: questo il commento congiunto dei sindaci di Capaccio Paestum, Italo Voza, e di Agropoli, Franco Alfieri, sulla bozza dell’atto aziendale dell’ASL Salerno presentata nei giorni scorsi. Il nuovo documento prevede la riorganizzazione della rete ospedaliera e territoriale. L’ospedale di Agropoli, con l’assegnazione al momento di 20 posti letto, riapre i battenti. Per quanto riguarda gli altri presidi ospedalieri vicinori, al “Santa Maria della Speranza” di Battipaglia assegnati 138 posti letto, al “Maria Addolorata” di Eboli 166. Tredici i distretti sanitari, così come previsto dalla Regione, e distribuiti nei territori di: Nocera, Angri, Sarno-Pagani, Cava-Costa d’Amalfi, Eboli, Battipaglia, Giffoni Valle Piana, Salerno, Mercato San Severino, Capaccio-Roccadaspide, Vallo-Agropoli, Sapri e Sala Consilina.“Abbiamo concordato col sindaco Alfieri – dichiara il primo cittadino di Capaccio Paestum, Italo Voza – che questo è solo un primo punto a favore. Riapre Agropoli e questo è importante ma stiamo chiedendo l’ulteriore potenziamento della struttura con la riapertura di tutti i servizi. Per quanto concerne i locali del Distretto Sanitario a Capaccio Paestum, come Amministrazione comunale stiamo per sottoscrivere un’ulteriore collaborazione che prevede la concessione al Distretto Sanitario di alcuni locali all’interno della nuova struttura a Capaccio Scalo (ex Macello) per ubicarvi i servizi diretti dal dottor Michele Milano”.

admin

Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.