AGROPOLI

ALLERTA METEO SCUOLE CHIUSE A SARNO E NEL VESUVIANO

ALLERTA METEOScuole chiuse a Sarno a causa dell’allerta meteo che interessa la Campania. A disporre la chiusura per venerdì 7 è stato il sindaco Giuseppe Canfora, con un’apposita ordinanza. Sarno fu vittima, tra il 5 e il 6 maggio del 1998, di una violenta alluvione che determinò la morte di 137 persone, quasi tutte nella frazione Episcopio. Le piogge incessanti di quei giorni provocarono smottamenti anche nei vicini comuni di Quindici (Avellino), Siano (Salerno), Bracigliano (Salerno) e San Felice a Cancello (Caserta). Alla fine, il bilancio contò ben 160 morti.Si allunga l’elenco dei comuni con scuole chiuse venerdì 7 novembre, a causa dell’allerta meteo. I sindaci di Torre del Greco (Ciro Borriello), di Ercolano (Vincenzo Strazzullo) di Portici (Nicola Marrone) e di San Giorgio a Cremano (Domenico Giorgiano) hanno firmato le ordinanze sulla chiusura dei plessi scolastici di ogni ordine e grado. A Pompei chiuse le scuole e anche il cimitero.

Meteo, le previsioni per venerdì 7 novembre. Il tempo in Italia nelle prossime ore (3B Meteo)

Golfo di Napoli. Continua il maltempo nel Golfo di Napoli e sulle isole: la Capitaneria di Porto di Capri, sulla scorta dell’avviso reso noto dal Dipartimento della Protezione Civile regionale, lancia l’allerta meteo per le prossime 24-36 ore, lungo le coste esposte dell’isola e del golfo partenopeo. Si prevedono venti di burrasca dai quadranti meridionali, in intensificazione sino a burrasca forte sulle coste della Campania e mareggiate nelle zone esposte.

Bollettino. La Protezione civile della Regione Campania ha prorogato l’avviso di criticità idrogeologica moderata sull’intero territorio regionale fino alle 16 di venerdì pomeriggio per le conseguenze che le precipitazioni attese potranno causare sul territorio. Al momento, la perturbazione sta interessando la regione con deboli piogge associate a venti forti e mare agitato. La marcata instabilità potrà causare anche forti grandinate. I venti continueranno a spirare forti meridionali con raffiche durante i temporali. La Sala operativa di protezione civile, in stretto contatto con il direttore generale e l’assessore Edoardo Cosenza, ha già diramato le proroghe degli avvisi di allerta meteo agli enti territoriali competenti. L’intero sistema regionale di protezione civile è stato attivato ed è in stato di allerta per fronteggiare gli eventuali disagi sul territorio a supporto degli enti locali, ai quali è stato chiesto di attuare la pianificazione e/o le azioni di emergenza in conformità alle linee guida adottate dalla Regione Campania con delibera di giunta numero 146 del 2013.

admin

Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.