AGROPOLI

ALTAVILLA SILENTINA,RAGAZZINA DI 13 ANNI CADE DAL BALCONE È GRAVE

ALTAVILLA SILENTINA. Cade dal balcone, una tredicenne è ricoverata in prognosi riservata. È accaduto nella serata di ieri(2 settembre), intorno alle 20, nel centro del paese, in via Belvedere. La ragazzina è precipitata da una buona altezza, finendo su una tettoia. Infine è rotolata di sotto. Soccorsa dai familiari e subito dopo dal personale del 118, è stata trasferita d’urgenza al pronto soccorso dell’ospedale Maria Santissima dell’Addolorata di Eboli.Da una prima ricostruzione dell’incidente, si tratterebbe di fatto accidentale. Le condizioni di salute della ragazzina sono peggiorate col passare delle ore. I medici, fino a tarda notte, stavano valutando il trasferimento in un altro ospedale. Nella rovinosa caduta la giovane avrebbe riportato delle lesioni che non si sono manifestate da subito. Durante il primo soccorso, infatti, la tredicenne era cosciente ed avrebbe spiegato la dinamica dell’incidente. Subito dopo l’arrivo in ospedale il quadro clinico si è complicato.Quindi il lungo consulto medico per valutare l’eventualità di un trasferimento in un centro ospedaliero specialistico per pazienti in età pediatrica. Secondo la ricostruzione fatta sul posto, la ragazzina si sarebbe spinta troppo oltre la ringhiera, finendo per perdere l’equilibrio. Il corpo in caduta ha trovato un primo appoggio sulla tettoia. La ragazzina non è riuscita ad aggrapparsi ed è rotolata sulla pensilina inclinata. Infine è precipitata di sotto. Tra i primi a correre in suo aiuti i familiari insieme ad alcuni vicini. Si sono vissuti attimi concitati. Dai telefoni sono partite le richieste di soccorso al numero di emergenza 118. L’ambulanza del locale Saut l’ha portata al presidio ospedaliero più vicino, quello di Eboli. Dell’accaduto sono stati informati anche i carabinieri.Sul luogo dell’incidente si sono portati i militari della locale stazione, coordinati dal comando compagnia di Eboli, guidato dal tenente Francesco Manna. L’attività investigativa dei militari confermerebbe, almeno dai primi elementi, la tesi dell’accidentalità dell’incidente. La tredicenne non si sarebbe accorta del pericolo, portandosi troppo in avanticol corpo. Il peso ha fatto il resto, spingendola nel vuoto. E poi giù dalla tettoia. I carabinieri hanno sentito i familiari e le persone del vicinato. i militari hanno fatto i rilievi nel punto presunto della caduta per gli accertamenti tecnici necessari, come l’altezza della ringhiera.

admin

Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.