AGROPOLI

ANGRI,FIACCOLATA CONTRO FURTI E RAPINE E’ EMERGENZA

ANGRI CORTEOANGRI. Non solo vittime di rapine e furti, ma anche tanti cittadini che chiedono sicurezza hanno partecipato ad Angri alla fiaccolata “Tutti uniti per Angri” organizzata da Ilaria Mosca, ventenne angrese, vittima di una rapina a mano armata. Gridando lo slogan “Angri non si arrende” sono partiti da piazza Doria, per poi continuare per via Zurlo, via Da Procida, via Amendola e piazza San Giovanni Battista.Ilaria Mosca, inoltre, ha invitato i suoi concittadini ad abbattere il muro di omertà. «Il messaggio simbolico della fiaccolata», ha affermato la giovane studentessa angrese, «è chiaro e semplice: ed è quello di prendere coscienza che ad Angri c’è il problema della sicurezza. Il monito rivolto, poi, alle tante vittime di furti e rapine è altrettanto chiaro e semplice: denunciate, denunciate, denunciate!».E ancora: «Quando mi sono resa conto che ad Angri sono tante le vittime di furti e rapine dal mese di febbraio ad oggi, ho realizzato che non potevo stare con le mano in mano e che avevo l’obbligo morale di cercare di sensibilizzare l’opinione pubblica e di accendere i riflettori su un problema la cui soluzione non può e non deve essere procrastinata».La giovane studentessa d’informatica, appassionata di grafica e fotografia, racconta di aver raccolto le adesioni da più di cento commercianti della città. Infatti, tanti commercianti hanno subito furti e rapine, e tante commesse sono state vittime di malintenzionati che le attendevano all’uscita degli esercizi.

admin

Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.