AGROPOLI

ANTONIO LOMBARDI SOSPESO DA PRESIDENTE DELL’ANCE PER IL CRAC SALERNITANA

Antonio-Lombardi-presidente-ance-salernoAntonio Lombardi è stato sospeso dalla carica di presidente dell’Ance di Salerno. Il provvedimento è stato emanato dai probiviri nazionali dell’Associazione costruttori che gli hanno contestato di aver «violato il codice etico» perché imputato per bancarotta nel processo per il crac della Salernitana Calcio.Il documento, firmato da Ruggero Binetti, Sergio Lilla e Domenico Taverna, solleva l’imprenditore dalla presidenza con efficacia immediata. La deliberazione parte da un documento dei probiviri salernitani che già avevano contestato la posizione di Lombardi. CONTINUA

«Tenuto conto della gravità delle motivazioni poste a fondamento del provvedimento giudiziale (entità delle somme distratte o falsificate, falsificazione delle attestazioni in ordine all’esistenza delle polizze fideiussorie) – scrivono i probiviri nazionali dell’Ance – ritenendo sussistere l’incompatibilità di Lombardi nelle cariche ricoperte in Ance Salerno; deliberano la sospensione da tutte le cariche associative fino alla definizione del giudizio di primo grado».

LA REPLICA DI LOMBARDI. «Il presidente di Ance Salerno, Antonio Lombardi – è scritto in una nota – in relazione alla delibera con cui il Collegio dei Probiviri lo ha sospeso in via cautelativa dalla carica, ha dato incarico ai suoi legali di valutare tutte le azioni del caso, anche in sede penale, nei riguardi degli estensori del provvedimento. La sospensione è infatti ritenuta priva di qualsiasi presupposto logico e giuridico».

admin

Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.