AGROPOLI

ARRESTI DROGA SETTE CILENTANI ACCUSATI DI FAR PARTE DEL CLAN GIONTA,PER 2 DI LORO IL RIESAME HA ACCOLTO LA RICHIESTA DI SCARCERAZIONE

 PALINURO PORTO BELLISSIMAI presunti pusher sono stati accusati di essere coinvolti nella rete di spaccio, presso le principali località turistiche del Cilento, di ingenti quantitativi di droga acquistata dai clan camorristici “Gionta” di Torre Annunziata e “Falanga” di Torre del Greco: l’indagine, condotta dai Carabinieri e dalla DDA di Napoli, aveva portato all’arresto di 25 persone, tra cui appunto i sette cilentani.Il Tribunale del Riesame di Napoli ha accolto la richiesta di scarcerazione, presentata dall’avvocato Rosario Perrone, nei confronti del 34enne Daniele Lippo e del 29enne Carmine Melucci, entrambi di Centola, che resteranno però agli arresti domiciliari.Per il 40enne Pasquale Tambasco, originario di Centola ma residente a Orvieto, e per il 35enne Davide Nappa di Ascea, il Riesame ha disposto la revoca della detenzione in cella, così come per il 26enne Gianluca Fedullo di Palinuro che era invece sottoposto a obbligo di firma; inoltre, per il 47enne Aniello Scarpato, alias “Tempesta” di Palinuro, è stata sospesa ogni decisione in quanto l’indagato ha richiesto l’interrogatorio, come pure il 34enne Raffaele Veneroso di Pisciotta.

admin

Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.