AGROPOLI

ASCEA,VANDALI IN AZIONE DISTRUTTO MOLTO VERDE PUBBLICO

ASCEA ATTI VANDALICISistematicamente distrutte le aree di verde pubblico allestite da studenti ed associazioni  che hanno aderito al progetto del “adotta un’aiuola”. L’iniziativa ha suscitato da subito l’interesse di molti imprenditori turistici che hanno visto l’occasione di farsi pubblicità e allo stesso tempo di offrire il proprio contributo nella gestione della cosa pubblica.”Purtroppo però  – sottolinea l’assessore al Turismo, Valentina Pica – ha fatto emergere anche la mancanza di senso civico e di rispetto del proprio territorio da parte di alcuni cittadini con ripetuti furti e danneggiamenti.CONTINUA

L’Amministrazione Comunale di Ascea, con delibera n°127 dell’11.09.2014, ha promosso il progetto “Adotta un’aiuola”, affidare cioè l’arredo di aree verdi di piccola e media superficie ad aziende del settore floro-vivaistico, del settore turistico- ricettivo, a strutture commerciali e ad associazioni attraverso contratti di sponsorizzazione. Si tratta di aree verdi che già sono già oggetto della manutenzione ordinaria del Comune, ma che hanno la possibilità di ottenere un miglioramento dal punto di vista estetico grazie all’intervento di privati cittadini che otterranno in cambio la possibilità di farsi pubblicità. Adottare uno spazio di verde pubblico è un concreto gesto di partecipazione che permette di prendere parte attiva alla gestione dei beni comuni.Il 21 marzo con l’inizio ufficiale della primavera l’Amministrazione Comunale in collaborazione con gli alunni dell’Istituto Parmenide di Ascea e l’associazione “Insieme per Velia” hanno promosso la giornata di educazione ambientale “Benvenuta Primavera”.In occasione di tale iniziativa si è proceduto alla piantumazione di fiori, germogli e piante delle aiuole “adottate” dall’associazione “Insieme per Velia” (verdi adiacenti a viale Mario Napoli) e dalla struttura ricettiva “Oliveto a Mare” (lungomare Ponente), insieme alla piantumazione di piante sul lungomare di Ascea Marina.Dopo poco meno di una settimana sono stati rubati tutti gli oleandri piantati in occasione dell’arrivo della primavera sia nelle aree verdi adiacenti a viale Mario Napoli, sul lungomare e nell’aiuola adottata dal Residence Oliveto a Mare, quest’ultimo nonostante abbia immediatamente provveduto alla sostituzione degli oleandri ha subito altri due furti e ritrovandosi un’aiuola completamente vuota.

admin

Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.