AGROPOLI

AUTOVELOX CHI SPECULA? COMUNE O AVVOCATI SITUAZIONE TESISSIMA

AUTOVELOX 3Due posizioni diverse ma entrambe piene di motivazioni e ricche di argomentazioni.Tuttavia la situazione rimane molto tesa. Da un lato le associazioni “Noi consumatori”, “Movimento Anti-Equitalia” e “Camelot” di Agropoli dall’altro il comune e i vigili urbani. In mezzo i multati,vittime o trasgressori? Sta di fatto che il comandante dei vigili di Agropoli Maggiore Crispino ha puntato l’indice contro avvocati sostenuti da associazioni che per ogni ricorso si prendono 50 euro e incitano alla protesta i loro assistiti.Dal comando dei vigili di Agropoli si snocciolano i dati,una buona percentuale dei multati sta pagando e che, su 48.000 verbali, tre quarti sono già stati spediti e non  risulta che i ricorsi siano superiori a un migliaio, una minima percentuale. “Alla fine-dicono al comando- si vedrà chi specula, visto che c’è chi prende 50 euro per ogni ricorso”.L’autovelox in quel punto della cilentana tra Agropoli nord e Agropoli sud è stato sollecitato dalla gente,dalle istituzione per effetto dei notevoli incidenti che sono avvenuti nel recente passato. Proprio dove è stato istallato il 9 febbraio scorso morirono 4 persone e nel giro di un km ne sono morti almeno altri 3 in pochissimo tempo. Da quando è stato istallato l’autovelox non si sono verificati incidenti almeno fino a questo momento.In maniera speculare le associazione e i multati pubblicamente accusano il comune di Agropoli di voler fare soldi con l’autovelox senza pensare alle vite umane e a quanto accaduto. Certo pagare delle multe di questo periodo pesa ma il comune è stato sollecitato dalla gente a prendere provvedimenti e l’autovelox fino ad ora ha salvato molte vite sperando che continuerà a fare lo stesso visto che a giorni sarà istallato in entrambi i sensi di marcia. La domanda è questa,chi specula su quell’autovelox il comune di Agropoli o gli avvocati che fanno ricorsi? E i multati sono vittime della loro velocità,del comune di Agropoli o dei loro avvocati? O semplicemente sono dei contravvenzionati ai quali non piace pagare.Sergio Vessicchio