AGROPOLI

BASKET ESPLODE IL CASO VIRTUS ROMA,FA L’AUTO RETROCESSIONE MA I TEMPI SONO TRASCORSI,DALLA FIP VOGLIONO ACCETTARE L’ISCRIZIONE E NON RIPESCARE AGROPOLI, I DELFINI PORTEREBBERO IL PRESIDENTE PETRUCCI IN TRIBUNALE

il presidente della fip petrucci
il presidente della fip petrucci

La Virtus Roma chiede l’auto retrocessione prevista nel basket ma è fuori termine e non può iscriversi.Il programma della Virtus è evidente e stilato,mentre la Roma dei Giochi Olimpici è a Losanna per presentare al Cio la candidatura per l’edizione del 2024, l’altra Roma, quella della palla a spicchi, decide di fare un passo indietro per non morire. La Virtus Roma, società fondata nel 1960 (l’anno delle Olimpiadi italiane, gli strani scherzi del destino) e sul tetto della pallacanestro di casa nostra al termine della stagione 1982-83, chiederà alla Federazione di essere iscritta al campionato di A2, “puntando – spiega una nota della società del presidente Claudio Toti – su un programma di rilancio che coinvolga concretamente il mondo giovanile intorno alla pratica della pallacanestro”. Si ricomincia dalle basi. Per evitare il tracollo e salvare dignità e titolo sportivo.Il programma è chiaro: “La nuova squadra – spiega il club – dedicherà grande attenzione alla crescita e alla valorizzazione di giovani talenti sportivi e punterà ad aumentare ulteriormente il radicamento del club nella città di Roma, anche facendosi parte attiva nella realizzazione di progetti di carattere formativo e sociale, a livello sportivo e con il coinvolgimento delle scuole. E’questo lo spirito che animerà la squadra durante la prossima

Giulio Russo presidente basket Agropoli
Giulio Russo presidente basket Agropoli

stagione, la quale lavorerà con grande entusiasmo per rilanciare in modo strutturale il basket a Roma, anche lavorando alla creazione di ‘Casa Virtus’”. Piange Roma, sorride Caserta ripescata. Sarà quest’ultima società infatti a prendere il posto della Virtus nel prossimo campionato di Serie A.Il problema nasce qua. I tempi per l’auto retrocessione sono scaduti il 9 luglio senza possibilità di deroga per cui se Roma non ha le carte in regola non si può iscrivere ne alla massima serie ne alla serie A2 perchè non ha rispettato i termini e quindi al posto di Caserta in A2 viene ripescata Agropoli.Ma dalla FIP hanno tutta l’intenzione di accettare l’auto retrocessione di Roma e sarebbe una porcheria grossolana,un abuso d’ufficio che potrebbe essere poi perseguito anche penalmente e Agropoli potrebbe chiedere i danni. E’ in grande difficoltà la federazione italiana di basket che non può rinunciare a Roma ma non può iscriverla alla A2 i tempi sono scaduti.Sarebbe uno scandalo iscriverla e tutto si valuterà domani nel consiglio federale in programma alle ore 14.00 presso la Sala Giunta del CONI (Largo Lauro de Bosis,15) si terrà il Consiglio Federale della FIP presieduto dal dott. Giovanni Petrucci.
Questi i punti all’ordine del giorno: Approvazione del verbale della riunione del 25 giugno 2015; Comunicazioni del Presidente; Preparazione Olimpica Rio 2016; Iscrizioni Campionato Serie A 2015-16; Lega di società professionistiche; Pratiche legali; Regolamenti federali; Settori, Comitati, Commissioni e Uffici; Delibere amministrative; Società sportive; Varie ed eventuali.Agropoli dunque pronta a mandare sotto inchiesta la Fip,il suo presidente e tutti i membri del consiglio federale se accettano l’iscrizione della Virtus.sarebbe un abuso.Pronta anche una clamorosa protesta dei tifosi di Agropoli pronti ad una class action se ci dovesse essere una denuncia penale.Sergio Vessicchio WWW.SPORTFOREVER.IT WWW.DOPPIOCAMPO.WORDPRESS.COM

admin

Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.