AGROPOLI

BASKET  SERIE A2 AGROPOLI VITTORIA E PRIMATO A PUNTEGGIO PIENO

    
Agropoli batte FERRENTINO meritando ampiamente la vittoria è mostrando i denti soprattuto nel quarto finali dove ha trovato forza,resistenza ed impeto trascinata dai suoi gioielli su tutti Roderik che ha sciorinato una prova fantastica degna di un campione quale è. Rimonte e sorpasso e grande tenuta queste le fasi di una prestazione sempre in crescendo dell’Agropoli il cui imbarazzo iniziale a questo punta sembra solo episodico.

BCC Agropoli – FMC Ferentino 76-74
Parziali: 1Q 19-22; 2Q 21-23; 3Q 20-13; 4Q 16-16.
BCC Agropoli: Merella, Santolamazza 6, Pecora, Bovo, Bolpin, De Paoli, Trasolini 13, Carenza 3, Spizzichini 5, Di Prampero, Roderick 23, Tavernari 26. Coach: Paternoster
FMC Ferentino: Bulleri 7, Gigli 12, Raspino 7, Benevelli 6, Mazzantini, Imbrò 8, Carnovali 5, Benvenuti, Bowers 12, Raymond 17. Coach: FucàArbitri: Cappello di Porto Empedocle, Triffiletti di Messina, Capozziello di Brindisi

Primo quarto 19/22
Troppi errori nelle conclusioni da parte di Agropoli che hanno consentito agli ospiti di essere molto incisivi nelle ripartenze. I delfini dal canto loro cercano sempre la giocata forse per il maggiore tasso tecnico ma la praticità e il pragmatismo di FERRENTINO soprattutto con Bowers e Raymond i due colored mettevano a segno una serie di colpi facendo avanzare le propria squadra.Roderik e Trasolini nel primo quarto sono i giocatori che hanno tenuto rispetto ad un avvio poco incoraggiante dei padroni di casa. Il primo quarto dunque si chiude a favore degli ospiti 19-22.
Secondo quarto 40-45
Le bombe da tre di Roderick e Santolamazza hanno caratterizzato l’avvio del secondo quarto,i delfini sono scesi in campo decisamente diversi rispetto alla prima frazione e il recupero è stato possibile grazie ad una contnuità maggiore nel capitalizzare le conclusioni che invece avevano segnato negativamente l’inizio partita dei padroni di casa,ospiti meno incisivi e quindi gara più equilibrata almeno fino alla metà del secondo quarto cioè fino a quando gli errori in percentuale degli agropolesi non sono diventati nuovamente costanti e a quel punto FERRENTINO ne ha approfittato per tornare ad un margine accettabile di vantaggio tuttavia i delfini in fase di interdizione hanno colmato il gap rispetto agli errori sui tiri e sovente hanno bloccato gli ospiti all’altezza della lunetta della propria fase difensiva.Questo però non ha consentito di bloccare il vuoto che FERRENTINO ha fatto portandosi a un massimo di più 9 ma chiudendo a più 5 in virtù di un positivo finale di quarto da parte di Agropoli nel quale Roderick e Tavernari hanno colpito da dentro e fuori la lunetta. 40-45
Terzo quarto 60-58
Il terzo quarto è quello in cui lo scorso anno Agropoli ha costruito la vittoria del campionato e il recupero anche in questa circostanza è stato netto e deciso non sappiamo se decisivo ma di certo Agropoli ha impresso alla partita un ritmo elevato arrivando al tiro con più precisione e completando vittoria e sorpasso 60-58.
Quarto quarto 
Agropoli mantiene il vantaggio più 5 più 6 e lo porta fino a fine partita toccando quota più 8 legittimando totalmente la vittoria finale con uno sprint straordinario e anche quando FERRENTINO è tornato forse con l’aiuto degli arbitro chiaramente a senso unico tanto da far arrabbiare il pubblico. Ma il finale è trilling e Roderick piazza due liberi straordinari finisce a più 2 74-76 con il pubblico in piedi e la terza vittoria consecutiva,meritata,bella e piena di significati.

admin

Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.